Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

I "bravissimi" del Liceo, la storia di Arcadia: "Sogno di diventare ricercatrice medica e aiutare gli altri"

E' una delle “bravissime” del Liceo Scientifico. Al primo anno, vale a dire in un anno di inserimento e particolarmente “difficile” è riuscita ad ottenere una media del 9.7

E' una delle “bravissime” del Liceo Scientifico. Al primo anno, vale a dire in un anno di inserimento e particolarmente “difficile” è riuscita ad ottenere una media del 9.7, la migliore nel suo indirizzo, quello delle Scienze Applicate. Arcadia Cipolla è una degli studenti eccellenti del “Paulucci Di Calboli”. Sogna di fare il medico e, intanto, studia sodo per raggiungere quest'obiettivo, senza dimenticare il volontariato. La storia di Arcadia è la storia di tanti giovani che si impegnano, a fronte di una descrizione a volte stereotipata di una gioventù annoiata e scarsamente interessata.

Arcadia, già al primo anno una media eccellente, in una scuola e in un indirizzo complessi. Soddisfatta?
“Sì, moltissimo. Nel corso dell’anno mi sono molto impegnata cercando di dare sempre il massimo. E la pagella finale è stato il risultato del mio impegno”.

Qual è il tuo segreto? Hai un metodo particolare di studio?
“Nutro grande curiosità verso le materie di studio, che mi porta ad una continua e costante ricerca del sapere, a cui si aggiunge una buona memoria che ho nel ricordare certi argomenti anche a distanza di tempo. Rimango così interessata da certe cose che le approfondisco anche per conto mio”.

Hai vinto anche delle gare interne durante l’anno?
“Sì, ho vinto le Olimpiadi di Scienze Naturali, grazie alle quali ho ottenuto la borsa di studio Marilena Zoffoli. Nelle Olimpiadi di Matematica e nei Giochi della Chimica mi sono sempre classificata prima tra le classi prime. Alle Olimpiadi di Informatica sono stata l’unica di classe prima a partecipare, assieme a seconde, terze e quarte, classificandomi ai primi posti. Ho partecipato a queste gare in realtà per mettermi alla prova, e sono rimasta veramente contenta dei risultati”.

Quali sono le tue materie preferite?
“Prediligo le materie scientifiche, matematica, scienze, fisica, informatica, motivo per cui mi sono iscritta al Liceo Scientifico nell’opzione Scienze Applicate. Ma mi piacciono tutte le materie”.

E le tue passioni?
“Sono appassionata della mitologia greca, e mi incuriosisce leggere diverse versioni di uno stesso mito”.

Come impegnerai l’estate?
“Durante l’estate ho intenzione di dedicarmi al volontariato. Ho sempre sentito il desiderio di aiutare coloro che hanno bisogno. Per questo ho atteso fino all’anno scorso, perché dovevo compiere l’età minima di quattordici anni, per fare poi il corso base per diventare volontaria in Croce Rossa. In seguito ho proseguito con il corso per operatore sociale generico e al momento sto facendo un tirocinio per conseguire il certificato di operatore sociale di I livello.

Hai già delle idee sulla tua futura professione? Che vorresti fare?
“Il mio sogno sarebbe da grande diventare medico. In particolar modo, mi attrae la ricerca che viene intrapresa per quelle malattie che non hanno trovato cura. Perseguo questo obiettivo per poter un giorno rendermi utile e aiutare a dare sollievo alle persone che soffrono. E questo mi spinge ad essere determinata e costante nello studio già da adesso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I "bravissimi" del Liceo, la storia di Arcadia: "Sogno di diventare ricercatrice medica e aiutare gli altri"

ForlìToday è in caricamento