Dramma al Liceo Classico: ragazza si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima ha raggiunto la sommità dell'edificio. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Radiomobile

I Carabinieri al Liceo Classico (Foto di Cristiano Frasca)

Ha scelto di farla finita con la vita lanciandosi nel vuoto. Un volo di pochi secondi, di trenta metri. La vittima è una ragazza di 17 anni di Bertinoro. La sciagura si è consumata nel primo pomeriggio di martedì al Liceo Classico di Forlì. L'allarme è scattato poco prima delle 15. A notare la ragazza compiere l'estremo gesto due donne che si trovavano sedute su una panchina del vicino circolo tennis Marconi. Sul posto si sono precipitati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia ed i sanitari, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima ha raggiunto la sommità dell'edificio. Quindi si è lanciata, precipitando nel cortile interno dell'istituto scolastico e morendo sul colpo La studentessa di terza a quanto sembra era da sola, a scuola chiusa, e ha raggiunto il tetto dell'istituto mediante una scala anti-incendio e una botola finale. In ogni caso il tetto, dove sono presenti degli impianti fotovoltaici, è regolarmente munito di parapetto metallico. Per questo si esclude l'ipotesi di un'incauta bravata finita male.

Il suicidio ha subito destato clamore in quanto l'edificio attiguo del centro di formazione Techné era in quel momento aperto e frequentato da corsisti e personale, alcuni dei quali hanno subito raggiunto il cortile. A quanto pare - ma il contesto è ancora al vaglio delle forze dell'ordine - la giovane soffriva per alcuni problemi non tanto legati alla carriera scolastica, bensì a problemi di tipo familiare. Anzi, la sua era una delle migliori medie degli studenti del Ginnasio forlivese. Le indagini sono a cura del pubblica ministero Marilù Gattelli. In una lettera destinata ai genitori le motivazioni del gesto. Sul posto sono corsi i familiari ed il sindaco Davide Drei.

LA LETTERA D'ADDIO: "Disagio interiore troppo forte" (leggi l'articolo)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • In fuga a tutto gas sull'auto rubata: il lungo inseguimento finisce con lo schianto e l'arresto

  • Volto coperto e pistola in pugno: ancora un assalto in una farmacia di Forlimpopoli

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

  • Circa 50 lavoratori senza stipendio da 4 mesi, sindacati preoccupati: "Impegni disattesi"

Torna su
ForlìToday è in caricamento