"Suo figlio ha causato un incidente, deve pagare": ma l'anziana è più astuta del finto carabiniere

Fortunatamente la vittima prescelta è stata molto accorta e non è caduta nell’inganno

Tentativo di truffa caduto a vuoto. Nel mirino di un falso maresciallo dei Carabinieri è finita un'anziana forlivese. Fortunatamente la vittima prescelta è stata molto accorta e non è caduta nell’inganno, nonostante che in questo caso il truffatore abbia attuato il raggiro agendo in modo molto "raffinato".

La chiamata, come tante altre di questo tipo già accertate in passato, è iniziata con la richiesta di pagamento di una somma di denaro necessaria per chiudere una questione legale che coinvolge il figlio della vittima, asseritamente fermo in un comando Carabinieri a seguito di un incidente stradale nel quale avrebbe causato lesioni ad altri coinvolti.

Si tratta di una truffa che va di moda. In pratica, il truffatore segnala all’anziano preso di mira che se il danno fosse subito risarcito, la questione non avrebbe più alcuna rilevanza penale e il figlio sarebbe subito rilasciato. Nella circostanza la signora è stata diffidente nel credere a questa versione dei fatti, così che il suo interlocutore l’ha invitata a chiudere la conversazione e formulare il numero di emergenza 112 per verificare la "reale" provenienza e identità pubblica del chiamante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così ha fatto la signora, sennonché essendo rimasta aperta la linea telefonica, il truffatore è riuscito a restare allacciato e quando la donna ha formulato il 112, l’uomo ha simulato la risposta di una centrale operativa di emergenza. Ma, anche questa volta, la donna non si è lasciata convincere ed ha cercato conferma al figlio, chiamandolo e reperendolo al cellulare, scoprendo finalmente che in realtà era al lavoro e non certamente fermo all’interno di una caserma.
  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

Torna su
ForlìToday è in caricamento