menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli ai patronati e Caaf, sindacati e Acli in sit-in davanti all'Inps

“A fronte dei tagli previsti dalla legge di stabilità 2016, ulteriore attacco indiretto ai diritti dei cittadini più bisognosi, CGIL, CISL, UIL e ACLI hanno incontrato i parlamentari locali"

I sindacati chiedono ai parlamentari locali di intervenire sui tagli e riduzioni ai Patronati e CAAF. Spiega una nota: “A fronte dei tagli previsti dalla legge di stabilità 2016, ulteriore attacco indiretto ai diritti dei cittadini più bisognosi, CGIL, CISL, UIL e ACLI, dopo aver incontrato i parlamentari locali e averli sensibilizzati in merito alla profonda ricaduta sui cittadini, li hanno invitati a compiere opera di abrogazione degli articoli riguardanti tali tagli”.

Inoltre per sostenere i diritti dei più deboli e bisognosi, CGIL, CISL, UIL e ACLI hanno inviato a tutti i Sindaci dell’ Unione dei Comuni forlivese, una lettera per invitarli, se condividono la stessa posizione e preoccupazione, “a chiedere una presa di posizione politica, forte, a sostegno dei circa 50.000 cittadini del territorio forlivese che si sono rivolti ai Patronati nel 2015 per chiedere assistenza. Tutto ciò per ottenere la modifica della legge di stabilità, affinché si possa continuare ad avere luoghi dove le persone trovino risposta ai propri bisogni e possano esercitare i propri diritti”, sempre la nota.

Cgil, Cisl, Uil e Acli, per dare visibilità alla loro protesta, giovedì’ alle 8.30 terranno un presidio presso la sede provinciale dell’INPS in viale della Libertà. “Tagliare i fondi dei Patronati vuol dire negare la gratuità delle tutele essenziali, indebolire i diritti dei più deboli, abbattere il sistema assistenziale italiano”, concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento