Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, cresce la richiesta di tamponi rapidi: Forlifarma attiva altri gazebo dopo l'hub Zona Iva

Forlifarma, che nel mese di agosto ha organizzato negli ambulatori dietro la Farmacia Zona Iva, in viale Risorgimento 281, un centro tamponi, ha deciso di estendere il servizio

L'inizio dell'anno scolastico è sempre di più dietro l'angolo. Mentre è già d'attualità la ripartenza delle attività sportive. Due elementi che stanno facendo crescere in questi giorni la richiesta di tamponi rapidi. E Forlifarma, che nel mese di agosto ha organizzato negli ambulatori dietro la Farmacia Zona Iva, in viale Risorgimento 281, un centro tamponi, ha deciso di estendere il servizio. "In settimana è stato riattivato a tempo pieno il servizio nel gazebo davanti alla Farmacia Risorgimento, al civico 17, nei pressi del Liceo Scientifico, attivo dal lunedì al sabato - spiega l’amministratore unico di Forlìfarma, Mario Patanè -. Si tratta di un punto strategico, poichè nelle vicinanze del Centro Studi, in quanto nei prossimi giorni l'area tornerà a ripopolarsi con l'inizio delle scuole".

Ma non è l'unica novità. "Da domenica sarà possibile effettuare il tampone anche alla Farmacia Ospedaletto (nei pressi della Taverna Verde e della scuola media Orceoli, ndr) poichè di turno, sia al mattino che al pomeriggio. Da lunedì poi il gazebo sarà sempre attivo a servizio dei cittadini". I tamponi si potranno effettuare attraverso prenotazione al numero 3331922240 operativo dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30. "Stiamo cercando di centralizzare il servizio telefonico in modo tale da non congestionare il servizio che offrono le farmacie". Patanè ha tracciato anche un bilancio del servizio svolto nell'hub della "Farmacia Zona Iva": "Abbiamo toccato una media dei 200 tamponi al giorno tra venerdì e sabato, mentre nei gironi infrasettimanali si viaggiava ad un ritmo tra i 100 e 150 test quotidiani. E' stato un afflusso maggiore del previsto, con tanti giovani a richiedere il test".

Gratis per gli under 12

Dal primo settembre sono entrate in vigore alcune novità relative alla gestione dei tamponi nasali antigenici in Emilia-Romagna, che si possono effettuare nelle farmacie convenzionate che hanno aderito al progetto e che portano ad un esito dopo una quindicina di minuti. In sostanza, è confermata la gratuità per i minori di 12 anni e per gli esenti dalla vaccinazione Covid-19. Saranno invece a pagamento per chi non si è ancora vaccinato.

I tamponi rapidi, necessari per ottenere la certificazione verde, rimarranno infatti a carico del servizio sanitario regionale per le persone che non possono ancora vaccinarsi (0-12 anni non compiuti) o in possesso di certificazione di esenzione alla vaccinazione contro il Covid-19, per condizioni mediche che non consentono di ricevere o completare la vaccinazione. Le persone che fanno parte di queste categorie potranno eseguire il test gratuitamente, con distanza temporale tra due test non inferiore a 48 ore.

Confermata fino al 12 settembre la possibilità di effettuare gratuitamente un test rapido al mese anche per le persone con disabilità collaboranti e in grado di indossare la mascherina, per i volontari delle associazioni del Terzo settore che assistono anziani soli o persone con disabilità, per i caregiver familiari che assistono persone anziane o con disabilità e per i farmacisti che erogano il servizio.

Per le persone che ruotano intorno al mondo della scuola e che hanno più di 12 anni - per le quali durante le prime fasi della campagna di vaccinazione era stata garantita la possibilità di fare gratuitamente un test al mese - a partire dal 1^ settembre i test non sono più gratuiti, se queste persone non sono in possesso di esenzione alla vaccinazione. Si tratta di studenti, genitori e familiari, studenti universitari, personale scolastico e parascolastico, educatori, allenatori, personale dei centri aggregazione giovanile o degli enti di formazione.  Per loro il costo del tampone rapido in farmacia sarà di 8 euro se di età 12-18 anni non compiuti e di 15 euro se maggiorenni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, cresce la richiesta di tamponi rapidi: Forlifarma attiva altri gazebo dopo l'hub Zona Iva

ForlìToday è in caricamento