menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terzo lotto della Tangenziale, via libera al progetto definitivo: "Anas senta i cittadini"

Nel corso delle due riunioni della Conferenza dei servizi, ha aggiunto l'assessore, l'amministrazione ha infatti presentato una serie di rilievi

Maggioranza e opposizione a Forlì vanno a braccetto sul progetto definitivo per il terzo lotto della tangenziale Est. Così come sulla richiesta ad Anas di ascoltare le domande di modifica avanzate dai Quartieri interessati. La delibera è passata giovedì pomeriggio all'unanimità in Consiglio comunale. L'assessore all'Ambiente Giuseppe Petetta ha spiegato che "il progetto e' prerogativa di Anas, ma nelle controdeduzioni abbiamo strappato l'impegno di condividere la progettazione anche con sopralluoghi in loco. Se non è proprio una garanzia, è un segnale di attenzione alle richieste del territorio".

Dopo il passaggio in Consiglio comunale si attende ora il parere della Conferenza dei servizi e la ratifica da parte della Regione, mentre nel corso dell'anno sarà pronto il progetto esecutivo. Nel quale l'auspicio è che appunto si accolgano le richieste avanzate dai cittadini. Nel corso delle due riunioni della Conferenza dei servizi, ha aggiunto l'assessore, l'amministrazione ha infatti presentato una serie di rilievi: per esempio per avere "integrazioni e chiarimenti" sulle interferenza con la viabilità urbana; per valutare migliorie e un potenziamento dello svincolo a servizio del polo ospedaliero; per "valutare con attenzione" le osservazioni presentate dai Quartieri San Martino in Strada, in particolare sulla riduzione della galleria, e di Vecchiazzano.

Dunque, ha concluso l'assessore, il parere favorevole sull'opera è "condizionato al rispetto delle prescrizioni avanzate e recepisce l'impegno di Anas per ridurre l'impatto sul territorio e migliorare l'accesso all'ospedale". Si tratta di un progetto che "vuole tutta la comunità", ha spiegato il sostegno del Pd Jacopo Zanotti: serve, ha aggiunto, "un impegno vincolante sulle questioni" poste dai cittadini di San Martino in Strada e in particolare di via Cangini. Ma, ha ribadito, "sulla proposta c'e' poco da obiettare".

Dello stesso avviso Massimo Marchi di Italia Viva: "L'obiettivo primario e' arrivare il piu' velocemnte possibile a completare il terzo lotto che mette in collegamento l'ospedale con la tangenziale. Ma e' auspicabile ascoltare le richieste dei territori". Si è unito al coro il Movimento 5 Stelle, mentre il consigliere Letizia Balestra della Lega ha lodato la "trasparenza" dell'Amministrazione con i Quartieri. (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento