menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il futuro della sanità del territorio e progetto Ausl: convegno al Teaching Hub

Le conclusioni saranno quindi affidate, verso le 17.30, a Marcello Tonini, direttore generale della Ausl Romgna, e a Paolo Zoffoli, presidente della Commissione assembleare Politiche per la Salute e Politiche sociali

Le Cure primarie costituiscono il primo incontro del cittadino con la rete dei servizi sanitari, nella figura del medico o del pediatra di famiglia, il cui compito è accompagnare la persona lungo tutto il percorso assistenziale, ricomponendo attorno a lei tutte le opportunità di offerta. In questa fase di progettazione della Ausl Romagna ed in un momento storico in cui le risorse a sostegno del Servizio Nazionale Sanitario scarseggiano si impone perciò un confronto fra esperti del settore ed amministratori per individuare strategie che consentano di garantire un buon livello delle cure.

E proprio in quest’ottica la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì ha promosso per venedì alle 14.30, nell’Aula 6 del Teaching Hub (in viale Corridoni, 20) il convegno “Il futuro della sanità del territorio, dai nuclei di cure primarie alle case per la salute: quali progetti per l’Ausl della Romagna”. La giornata sarà aperta, dopo i saluti del Presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Roberto Pinza e del sindaco di Forlì Davide Drei e l’introduzione di Marco Ragazzini, membro del Consiglio Generale della Fondazione, da una prima sessione dedicata a “Quale nuovo modello di cure primarie?” moderata da Barbara Gobbi, giornalista Il Sole-24Ore Sanità.

Al confronto prenderanno parte Federico Lega, docente associato al Dipartimento di Analisi delle Politiche e Management Pubblico dell’Università “Bocconi”con un intervento su: “Necessità del cambiamento dei sistemi sanitari”, Esmeralda Ploner, ricercatrice della Facoltà di Economia dell’Università “Tor Vergata” di Roma su “La riorganizzazione delle cure primarie per affrontare il futuro”, e Stefano Zingoni, presidente nazionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale, su “Il medico di medicina generale nella riorganizzazione delle cure primarie”. Chiuderà la prima sessione Sergio Venturi, assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia Romagna, con un intervento su “Quali prospettive per le Cure Primarie nella Regione Emilia Romagna con riferimento all’Asl Romagna” cui seguirà immediatamente una tavola rotonda tra i quattro relatori coordinata dalla stessa Barbara Gobbi.

Alle 16.30 ci sarà quindi la seconda sessione, moderata da Kyriakoula Petropulacos, direttore generale per la sanità e le politiche sociali della Regione Emilia Romagna e dedicata ad un “Focus sulle cure intermedie” che vedrà la partecipazione di Marco Conti della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale di Arezzo (“L’esperienza “cure intermedie” nell’Asl di Arezzo), Paolo Rodelli della Società Italiana Medicina Generale - sezione di Parma (“Il medico di medicina generale come responsabile delle cure intermedie”), Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione Nazionale Collegi Infermieri Professionali (“Il ruolo dell’infermiere nelle cure intermedie”) e Massimo Giusti, presidente della Commissione per il volontariato dell’Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Italiane (“Il ruolo del volontariato nelle cure intermedie”). Le conclusioni saranno quindi affidate, verso le 17.30, a Marcello Tonini, direttore generale della Ausl Romgna, e a Paolo Zoffoli, presidente della Commissione assembleare Politiche per la Salute e Politiche sociali. L’ingresso al convegno è libero, fino ad esaurimento posti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento