rotate-mobile
Cronaca

"Tenere vivi i patrimoni dimenticati della città", nuovo consiglio direttivo per Italia Nostra

Il Consiglio è composto da nove membri e rimarrà in carica per il triennio 2020-2023

Nel corso dell’Assemblea dei soci, tenutasi martedì 11 febbraio 2020, è stato eletto il nuovo Consiglio direttivo della sezione forlivese di Italia Nostra.

Il Consiglio è composto da nove membri e rimarrà in carica per il triennio 2020-2023: Luciana Prati (Presidente) Marina Foschi (Vicepresidente) Riccardo Helg (Segretario) Donatello Caroli (Tesoriere) Lorenzo Aldini (Referente Scuola) Carolina Ascari Raccagni Edgardo Forlai Stefano Gotti Gabriella Poma.

"Le linee programmatiche stabilite dal nuovo Consiglio intendono dare continuità alle azioni di conoscenza, salvaguardia e valorizzazione del Patrimonio già intraprese negli scorsi anni. Verrà mantenuta viva l’attenzione verso i patrimoni dimenticati della nostra città (in particolare la collezione archeologica ed etnografica) e verso edifici storici e culturali in degrado (Palazzo del Merenda, Rocca di Ravaldino, Palazzo Gaddi,). Il centro storico e la sua identità saranno oggetto di incontri pubblici e dibattiti. Altro tema cruciale è quello dell’ambiente, sia in ambito urbano (verde pubblico, consumo di suolo), sia extraurbano, con la prosecuzione del progetto di educazione al paesaggio dedicato alla “pista pedemontana” e alle prime colline forlivesi con incontri pubblici, attività didattica nelle scuole e visite guidate programmati già per i primi mesi del 2020. In questo programma troveranno spazio anche i patrimoni immateriali intesi come elemento indissolubile e identitario del nostro territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tenere vivi i patrimoni dimenticati della città", nuovo consiglio direttivo per Italia Nostra

ForlìToday è in caricamento