rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Cronaca

Tensioni a scuola, lo sciopero di alunni e genitori contro la dirigente svuota le aule di 4 plessi

L'inedita manifestazione di dissenso nei confronti della preside è stato uno sciopero delle famiglie, dopo le tensioni degli ultimi mesi

Nuova manifestazione di protesta dei genitori che hanno i figli all'istituto comprensivo 9 di Villafranca. L'inedita manifestazione di dissenso nei confronti della preside è stato uno sciopero delle famiglie, dopo le tensioni degli ultimi mesi tra dirigenza e corpo docente, di cui – a detta dei genitori – ne avrebbero fatto le spese i figli, trovandosi in un ambiente educativo non più sereno e produttivo.

Solo la settimana scorsa un altro apice del dissidio che prosegue da tempo all'istituto comprensivo  9 “Beatrice Portinari”, che raccoglie due scuole materne, due elementari e una scuola media sparse tra le frazioni di Villafranca, San Martino in Villafranca e Roncadello, guidato dalla preside Sonia Mastroleo: l'8 maggio, infatti, era dovuta intervenire la Polizia, chiamata da entrambe le parti, per favorire un incontro, inizialmente negato, tra genitori e dirigente scolastica, a margine di un collegio docenti. Poi il giorno dopo la decisione di apporre cartelli di protesta agl ingressi di tutti i plessi dell'istituto comprensivo.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Stavolta, appunto lo sciopero degli alunni, con le famiglie che hanno scelto di lasciare le aule deserte. Dai genitori emergono dati massicci di adesione alla protesta: alla scuola media “Glauco Fiorini” ci sarebbero stati solo 13 alunni presenti su 141, alla primaria di Roncadello solo 19 bambini su 206, alla primaria di Villafranca 3 presenti su 93 alunni e alla scuola materna di Villafranca solo 5 presenti su 63. Un'adesione massiccia.

Sul clima ormai irrespirabile nella scuola, già segnalato dalle famiglie, c'è stata un'ispezione dell'Ufficio Scolastico Regionale, che si è conclusa nelle scorse settimane e di cui si attendono ancora gli esiti, sollecitati anche dai sindacati di categoria che chiedono allarmati un'intervento delle autorità scolastiche “prima che la situazione degeneri”.

Nella scuola ci sono da mesi forti tensioni, come viene indicato dagli stessi sindacati, in particolare tra corpo docente e personale amministrativo e tecnico da una parte, e la dirigente Mastroleo dall'altro. Alcuni docenti avrebbero chiesto il trasferimento, mentre altri si sono dimessi dai ruoli che ricoprivano all’interno dell’istituto. A quanto raccontano, sta diventando impossibile anche solo organizzare una gita scolastica o una festa di fine anno. Il conflitto si sta riverberando sui bambini, che cominciano ad accusare stress e ansia e, in alcuni casi, a non volere più andare a scuola. Le famiglie temono per gli effetti sulla didattica e la serenità della fine dell'anno scolastico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensioni a scuola, lo sciopero di alunni e genitori contro la dirigente svuota le aule di 4 plessi

ForlìToday è in caricamento