Tentato omicidio, De Carolis esce dal carcere e va agli arresti domiciliari

Il gip Luida Del Bianco ha accettato di rendere più tenue le misura cautelare per Antonio De Carolis, sostituendo la cella agli arresti domiciliari

Esce dal carcere per andare agli arresti domiciliari. Dopo le richieste degli avvocati della difesa, il gip Luida Del Bianco ha accettato di rendere più tenue le misura cautelare per Antonio De Carolis, sostituendo la cella agli arresti domiciliari, ma non nella casa di Meldola in cui è avvenuto il drammatico episodio di sangue, ma nella casa in provincia di Frosinone da cui proveniene la sua famiglia.

De Carolis ha passato 25 giorni in carcere, cioè da quel pomeriggio in cui ha afferrato le forbici e le ha conficcate nel collo del suo amico che, assieme alla compagna, aveva passato la notte da lui e a cui De Carolis chiedeva con insistenza di andarsene subito per improvvisi impegni che gli eravano arrivati sotto richiesta di aiuto sul cellulare da parte di un terzo. Un contesto incomprensibile: una banale lite che ha avuto un'escalation inaspettata. Su De Carolis pende tuttora l'accusa di tentato omicidio. Riportano la notizia i giornali in edicola stamattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Giovane punta un euro al "10 e Lotto" e fa il colpo: "Gli tremavano le gambe dall'emozione"

  • Maxi-studio su 30 anni di cancro in Romagna: quanto ci si ammala e quanto si sopravvive, tumore per tumore

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • "Aggiungi un posto a tavola"? Nemmeno per idea. Scoppia la lite tra amici e finisce a testate

  • L'altra faccia dell'emergenza abitativa, l'odissea del locatore: "Casa sfasciata dopo lo sfratto"

Torna su
ForlìToday è in caricamento