menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riduzione del rischio sismico, interventi anche a Tredozio

La Giunta regionale ha approvato tre delibere che finanziano interventi per la riduzione del rischio sismico nelle scuole e nelle sedi municipali e stanziano risorse per avviare studi in materia nei comuni dell'Emilia-Romagna

La Giunta regionale ha approvato tre delibere che finanziano interventi per la riduzione del rischio sismico nelle scuole e nelle sedi municipali e stanziano risorse per avviare studi in materia nei comuni dell’Emilia-Romagna. In particolare, saranno realizzati 3 studi di microzonazione sismica nella provincia di Forlì-Cesena e verranno effettuati interventi strutturali nel comune di Tredozio: lo comunica il consigliere PD Tiziano Alessandrini, membro della Commissione Territorio Ambiente Mobilità.

I finanziamenti sono stati definiti sulla base di criteri e priorità condivisi dalla Giunta regionale con Anci e Upi e delle priorità emerse dalle verifiche sismiche in corso sugli edifici pubblici regionali.

"Il piano per gli interventi di adeguamento strutturale e antisismico degli edifici del sistema scolastico regionale - afferma Alessandrini - prevede un importo complessivo di oltre 1,6 milioni di euro. Il programma per il rafforzamento locale o di miglioramento sismico di edifici pubblici di interesse strategico prevede un importo complessivo di 1,8 milioni di euro. Le risorse serviranno per interventi strutturali nei municipi di Tredozio (Forlì-Cesena), Lugo (Ravenna), Minerbio (Bologna), Quattro Castella e Ramiseto (Reggio Emilia).

"Saranno inoltre realizzati studi di microzonazione sismica in 35 comuni, dei quali 3 nella provincia di Forlì-Cesena: i comuni interessati sono quelli di Forlì, Cesena e Tredozio. La microzonazione sismica è una suddivisione dettagliata del territorio in base al comportamento dei differenti terreni durante un evento sismico e ai possibili effetti indotti dallo scuotimento. Si tratta di uno strumento di prevenzione e riduzione del rischio sismico molto efficace se realizzato e applicato già in fase di pianificazione urbanistica. La sua applicazione nel nostro territorio - conclude Alessandrini - darà un importante contributo alla sicurezza dei nostri cittadini."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento