menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto: nuove forti scosse alle 12.58 e 13.01

Non cessa la paura terremoto in Romagna. Due scosse in rapida successione sono state avvertite tra le 12.58 e le 13.01.

Non cessa la paura terremoto in Romagna. Due scosse in rapida successione sono state avvertite tra le 12.58 e le 13.01. La prima è durata una trentina di secondi ed è stata di magnitudo 5.3 Richter ad una profondità di 6.8 chilometri, quella successiva di magnitudo 5.1 ad una profondità di undici chilometri.. Gli eventi seguono quello delle 9.01 di magnitudo 5.8, localizzato ad una profondità di 10.2 chilometro con epicentro Cavezzo, Camposanto e Medolla

Molte persone sono scese in strada. Sono oltre trenta le scosse di magnitudo superiore al terzo grado della scala Richter che sono state rilevate dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.  Quella che ha dato l'inizio allo sciame sismico (domenica 20 maggio ore 4.04) è stata di magnitudo 5.9. In Emilia la situazione è particolarmente critica, con vittime e crolli. Il dato è in costante aggiornamento. “Non si poteva escludere la replica di un fenomeno di entità simile rispetto a quello del 20 maggio scorso, ma purtroppo non era in alcun modo prevedibile”, ha commentato il direttore dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Bologna, Andrea Morelli a Romagnaoggi.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento