menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ticket, proroga di un anno per chi ha problemi col lavoro

Sono prorogate fino al 31 dicembre 2012 l’esenzione dal pagamento del ticket su visite ed esami specialistici per i lavoratori che hanno perso il lavoro o che sono in cassa integrazione

Sono prorogate fino al 31 dicembre 2012 l’esenzione dal pagamento del ticket su visite ed esami specialistici per i lavoratori che hanno perso il lavoro o che sono in cassa integrazione e l’erogazione di farmaci di fascia C a componenti di famiglie che si trovano in una situazione di forte disagio economico-sociale. A informare i cittadini del territorio di Forlì-Cesena è il consigliere regionale del PD Tiziano Alessandrini che esprime soddisfazione per una decisione politica che va nella direzione di tutelare chi è maggiormente esposto alle difficoltà della crisi.

La Regione Emilia-Romagna, con una delibera approvata nell’ultima seduta di Giunta (delibera 1911 del 19 dicembre), ha infatti prorogato per un altro anno le misure adottate a partire dall’agosto 2009.

«La scelta riguarda le persone più fragili ed esposte alla crisi, come i lavoratori che hanno perso il posto di lavoro a partire dal 1° ottobre 2008, o che si trovano in cassa integrazione straordinaria, ordinaria o in deroga, in mobilità o con contratto di solidarietà – informa il consigliere Alessandrini - L'esenzione riguarda anche i famigliari a carico. Per usufruirne, è necessario compilare il modulo di autocertificazione del proprio stato occupazionale: tale modulo viene consegnato alle persone interessate dagli uffici dell'Azienda Usl al momento di fruire della visita o dell'esame. Coloro che hanno perso il lavoro devono essere in possesso della Dichiarazione di immediata disponibilità (Did), rilasciata dal Centro per l'impiego, presente in ogni provincia, ed essere in attesa di occupazione. Per i lavoratori in mobilità è necessario anche essere iscritti nelle liste di mobilità ed essere in possesso di Dichiarazione di immediata disponibilità».

«Inoltre viene assicurata la distribuzione gratuita dei farmaci di fascia C che riguarda i componenti di famiglie in situazioni di estremo disagio sociale individuate o in carico ai Servizi sociali dei Comuni, conclude il consigliere regionale Alessandrini.

Per informazioni ci si può rivolgere al Numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale dell’Emilia-Romagna 800 033033, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 13.30. Informazioni possono essere consultate anche su Saluter (www.saluter.it).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento