menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna la campagna "Aggiungi un pasto a tavola" della Comunità Papa Giovanni XXIII

Venerdì e sabato torna “Aggiungi un Pasto a Tavola”, per garantire un pasto al giorno alle oltre 41.000 persone che ogni giorno siedono alla tavola della Comunità Papa Giovanni XXIII in Italia e nel Mondo

Venerdì e sabato torna “Aggiungi un Pasto a Tavola”, per garantire un pasto al giorno alle oltre 41.000 persone che ogni giorno siedono alla tavola della Comunità  Papa Giovanni XXIII in Italia e nel Mondo. Anche nel forlivese sarà offerta a tutti la possibilità di partecipare al grande obiettivo di contribuire a combattere una delle grandi piaghe della nostra epoca: la morte per fame. Si calcola infatti che ancora oggi nel mondo oltre 870 milioni di persone soffrano per la malnutrizione, e ogni sei secondi un bambino muoia per cause connesse.

L’evento di questo fine settimana si inserisce nella campagna “Un Pasto al giorno”, nata nel 1985 dall’esperienza dei volontari della Comunità in Zambia: oggi sono oltre 600 le realtà (case famiglia, famiglie aperte all’accoglienza, centri nutrizionali, comunità terapeutiche, centri diurni) attive in 32 Paesi dei cinque Continenti, e numerose sono le richieste per nuove aperture, per esempio a Baghdad e in Messico. L’impegno per sostenere questa complessa realtà è grande, e può realizzarsi solo con un aiuto allargato da parte di tutta la collettività.

Nei gazebo e nei banchetti allestiti nelle piazze e presso parrocchie e supermercati di Forlì, Castrocaro, Forlimpopoli e Predappio  si riceverà in ricordo della propria offerta una confezione “speciale” di pasta, fornita gratuitamente dal pastificio “Divella”, che per il quinto anno affianca la Comunità in questa iniziativa. La pasta rappresenta il simbolo di ciò che per noi è “ordinario” e quotidiano e ci ricorda ciò che, invece, per molti nel mondo è ancora “straordinario”: avere almeno un pasto al giorno.

Il denaro raccolto sarà destinato a sostenere centri nutrizionali e case famiglia in Africa, Asia, Sud America, ma anche a centri di accoglienza in Italia, sempre più sollecitati dalla crisi economica. Inoltre, come ogni anno, la pasta non distribuita durante l’evento di piazza verrà offerta a mense per i poveri e case di accoglienza (della stessa Comunità, delle Caritas e di altri enti gestori) in tutta Italia. In questo modo, il simbolo dell’iniziativa diventa un aiuto - concreto ed immediato - per coloro che vivono nell’indigenza anche fra noi, in questo periodo di grande difficoltà per tantissime persone.

Fino a domenica è possibile donare “Un pasto al giorno” anche tramite l’invio di un SMS solidale o telefonando da fisso al numero 45509. Per conoscere la distribuzione dei banchetti, è possibile chiamare il numero verde gratuito 800.629.639 o visitare il sito www.unpastoalgiorno.org.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento