menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tornano a fare comunella al bar "clandestino": in 8 nel retrobottega a bere alcolici, nuova chiusura per l'alimentare

La Polizia di Stato ha nuovamente chiuso, per cinque giorni, il negozio di generi alimentari etnico in piazza del Carmine gestito da una nigeriana di 27 anni

La prima tirata d'orecchie, con tanto di multa e chiusura del punto vendita per cinque giorni, non è servita. La Polizia di Stato ha nuovamente chiuso, per cinque giorni, il negozio di generi alimentari etnico in piazza del Carmine gestito da una nigeriana di 27 anni. Il provvedimento è stato scaturito mercoledì pomeriggio, all’esito del controllo operato dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, che hanno svolto una verifica sulle modalità di gestione del locale dopo che esso aveva riaperto una volta scontata i cinque giorni di chiusura inflitti il 21 novembre scorso.

Agli occhi degli agenti delle volanti si è presentata la medesima scena della volta precedente, cioè otto persone nel retrobottega a bere alcolici, creando assembramento, in violazione alle norme relative alla prevenzione del contagio da Covid. Tutti i presenti erano di varie nazionalità del Centro Africa. In tutto sono stati notificati otto verbali di violazione da 400 euro a ciascuno dei presenti, un verbale ulteriore è stato notificato alla gerente in relazione all’applicazione provvisoria della chiusura dell’esercizio.  Infine due degli otto stranieri presenti sono stati denunciati alla magistratura poiché trovati in violazione della legge sull’immigrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento