menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ucciso dal coronavirus, un defibrillatore in memoria del vigile del fuoco Lorenzo Facibeni: inaugurato il totem salvavita in piazza Garibaldi

La serata, organizzata dal Comune di Predappio, ha visto la presenza del mercato contadino e l'esibizione del pianista Alex Valmori con pianoforte

Commozione, ma anche sorrisi, nel ricordare Lorenzo Facibeni. Lunedì sera è stato inaugurato in piazza Garibaldi, a Predappio, il totem commemorativo con defibrillatore in memoria del caporeparto dei Vigili del Fuoco morto il 10 maggio scorso a 52 anni a causa del covid-19. Il dispositivo è stato acquistato grazie alla raccolta fondi attivata il 16 maggio sulla piattaforma GoFundMe da alcuni colleghi. Sono 379 i donatori che hanno aderito all'iniziativa: una partecipazione importante, così come la somma raccolta, 15.790 euro. La serata, organizzata dal Comune di Predappio, ha visto la presenza del mercato contadino e l'esibizione del pianista Alex Valmori con pianoforte.

"Lorenzo - si legge nella raccolta fondi - era un Istruttore a cui non piaceva stare in cattedra, ma piuttosto  a terra insieme all'allievo per insegnargli le manovre di rianimazione o tutto quello che aveva imparato lui stesso in anni di servizio sia con partenze di terra, che come elisoccorritore, sempre con il sorriso e i capelli spettinati, con tanta disponibilità perchè come noi credeva in quello che faceva, ed è per questo che abbiamo deciso all'unanimità di acquistare un presidio medico salvavita, simbolo di quanto fatto in una carriera piena di soddisfazioni e di vite salvate. Il Covid-19  l'ha portato via a noi e alla sua famiglia, moglie e tre figlie ". I fondi in eccedenza sono stati tutti devoluti alla famiglia.

totem-lorenzo-facibeni-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento