Cronaca

Ore 14.21: il Tour de France arriva sull'Appennino romagnolo, incitato da una marea gialla sotto un sole cocente

I 31 gradi non hanno fatto desistere i tanti tifosi e gli appassionati che a Premilcuore, a Galeata e a Santa Sofia hanno invaso le strade. Folla soprattutto in prossimità dei due Gran Premi della Montagna

Il Tour de France è stato accolto da un bagno di folla che ha applaudito i ciclisti fin dal loro ingresso a Premilcuore, primo dei 38 comuni emiliano-romagnolo toccati dalla Firenze – Rimini lunga 206 km, tappa inaugurale della 111esima edizione della corsa. 

Nonostante i 31 gradi e il grande caldo le strade sono state piene di tifosi di tutte le età, armati di smartphone con cui hanno immortalato questo momento storico per lo sport romagnolo. Le strade dell’entroterra Forlivese non hanno sorriso a Mark Cavendish, in difficoltà per tutto il tratto, ma comunque incitato sempre da tanti suoi tifosi.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Il gruppo è entrato in Romagna alle 14.21 e ha visto in testa sette ciclisti, Matej Mohoric (Bahrain Victorious), Valentin Madouas (Groupama-FDJ), Ion Izagirre (Cofidis), Clement Champoussin (Arkea-B&B Hotels), Frank Van den Broek (dsm-firmenich PostNL), Sandy Dujardin e Mattéo Vercher (TotalEnergies), con cinque minuti di vantaggio sugli inseguitori.

La ‘salita all’ombra’ di Premilcuore come l’ha definita in telecronaca Davide Cassani, opinionista di Rai Sport, era colorata di giallo con palloncini e striscioni e non sono mancati cartelloni celebrativi. Stesso scenario a San Zeno dove è iniziata la salita di 2.5 km verso il Passo delle Forche (430 m), secondo Gran Premio della Montagna della giornata. Ad aggiudicarselo è stato lo spagnolo Ion Izagirre (Cofidis), che ha bissato la vittoria sul valico dei Tre Faggi.

VIDEO - Il passaggio del Tour nelle vallate forlivesi

Il gruppo è poi entrato nel centro abitato di Galeata, dove una marea gialla ha spinto i ciclisti, indossando la maglia celebrativa dell’evento con scritto ‘Gale saluta il Tour’ (ne sono state stampate 2.500, andate ovviamente a ruba), ma già in questa parte di percorso il caldo ha iniziato a farsi sentire nelle gambe dei ciclisti, con il gruppo di testa che ha perso alcuni protagonisti nelle prime salite.

Il passaggio del Tour de France

Momento fondamentale della tappa è stato anche a Santa Sofia dove c’è stato il primo ‘traguardo volante’ dell'edizione 2024 del Tour del France, dove in palio c'erano punti preziosi per la classifica a punti. Vicino al traguardo, tagliato per primo dal francese Sandy Dujardin (TotalEnergies), si è fatta notare una signora che per ripararsi dal sole ha aperto un ombrello, ovviamente di colore giallo. Stupenda l’installazione artistica di una Torre Eiffel gialla sul greto del fiume Bidente, che è stata ripresa dalle telecamere aeree.

Tifosi e turisti arrivati in camper sono stati lo scenario in cima al Passo del Carnaio (760 m), dove si è imposto ancora lo spagnolo Ion Izagirr (Cofidis), che ha calato il tris. La carovana gialla ha poi continuato il percorso verso San Piero in Bagno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ore 14.21: il Tour de France arriva sull'Appennino romagnolo, incitato da una marea gialla sotto un sole cocente
ForlìToday è in caricamento