menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra i vincitori di Area Sanremo, premiata anche la forlivese Elena Faggi: "Un anno molto importante che non vivo appieno"

La commissione ha giudicato i concorrenti sulla base delle audizioni dal vivo già effettuate e della visione dei videoclip, decretando i nomi degli otto e del vincitore del Premio Tim come miglior videoclip

Alla presenza della commissione artistica composta dal presidente Vittorio De Scalzi, Gianmaurizio Foderaro, Rossana Casale, Erica Mou e G-Max e in diretta streaming sui canali social di Area Sanremo Tim, si è svolta domenica pomeriggio la premiazione degli artisti vincitori di questa edizione, tra i quali anche la forlivese Elena Faggi con “Che ne so”. La commissione ha giudicato i concorrenti sulla base delle audizioni dal vivo già effettuate e della visione dei videoclip, decretando i nomi degli otto e del vincitore del Premio Tim come miglior videoclip.

Diciotto anni compiuti lo scorso 22 febbraio, "Elly" è una cantante e cantautrice, ma anche attrice, performer e musicista (violino). Frequenta con ottimi risultati il Liceo Linguistico “G.B. Morgagni” di Forlì. "Questo sarà un anno molto importante per me, l’anno del diploma, e purtroppo mi spaventa un po’ l’idea di non poterlo vivere appieno per questa surreale situazione, che mi ha portato a scrivere il brano “Solo un brutto sogno”, arrangiato da Francesco, mio fratello,
che abbiamo pubblicato a maggio - evidenzia -. Proprio parlando di mio fratello, tra le esperienze più significative c’è sicuramente il “Golden buzzer” ad Italia’s Got Talent 2017 che abbiamo ottenuto da Luciana Littizzetto, portando poi in finale il primo inedito “Could Be Forever”, poi pubblicato ufficialmente a dicembre 2018".

Oltre a questo brano a dicembre 2017 il duo ha pubblicato “Christmas in a bottle” e a settembre 2019 il suo primo brano da cantautrice: “Numb” (sempre arrangiato da Francesco). "Io e Francesco continuiamo il nostro percorso artistico su due binari - spiega Elly -, come artisti singoli e insieme (una featuring speciale, come ci piace definirla). Oltre ai brani già citati, durante il periodo di lockdown, abbiamo creato e pubblicato ben tre brani per dare il nostro contributo artistico: (“Il sole in un foglio”, “Come volo” e “Solo un brutto sogno”".

"Il mio percorso formativo è iniziato con lo studio del violino e la danza (Arte & Danza University di Serge Manguette e Noemi Briganti), a cui si è presto aggiunta una formazione sul musical e canto - racconta ancora -. Tra i docenti di maggior rilievo Fioretta Mari, Denny Lemmo, Ivano Marescotti, Janine Molinari, Ivan Lazzara, Christine Grimandi, Luca Giacomelli Ferrarini, Gabrio Gentilini, Fabrizio Angelini, Gianfranco Vergoni, Patricia Van Acker. Grazie alla partecipazione alla “Coppa Italia” per performer (prima classificata nel 2017, seconda nel 2018 e 2019), mi sono esibita in diversi teatri (Catania, Palermo, Roma) a dicembre 2018 e dicembre 2019 tra i performer protagonisti del Musical “Un papà sotto l’albero” con Garrison Rochelle e Fioretta Mari (nel 2019 Grazia di Michele). A fine 2017 ho preso parte al progetto “Energie creative” del Ravenna Festival sotto la guida di Cristina Mazzavillani Muti, andando in scena al Teatro Alighieri di Ravenna per il progetto “Pagliacci Remix”, introduzione all’opera “Pagliacci” e, successivamente, sono stata tra i protagonisti ne “La guerra dei topi e delle rane”, fiaba musicale prodotta dal Teatro Alighieri tratta dal testo di Giacomo Leopardi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento