menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tracima la diga, il maltempo insisterà: atteso colpo di coda invernale

Nel frattempo le previsioni meteo per i prossimi giorni consigliano l'ombrello a portata di mano. Fino a mercoledì correnti occidentali determineranno condizioni di variabilità

Scroscia la cascata del "gigante dell'acqua" di Ridracoli. Un evento a dir poco spettacolare quello che sta avvenendo in questi giorni, favorito dalle piogge degli ultimi giorni e dallo scioglimento della neve caduta abbondante nella terza decade di febbraio. Un ciuffo d'acqua di 104 metri, che entusiasma grandi e piccini: sabato la diga è aperta al pubblico dalle 10 alle 18 e Idro dalle 14 alle 18; domenica diga e museo saranno aperti tutto il giorno, dalle 10 alle 18.

Nel weekend l’ultimo ingresso in diga è previsto alle ore 17.15 e al museo alle ore 17.30. Nel frattempo le previsioni meteo per i prossimi giorni consigliano l'ombrello a portata di mano. Fino a mercoledì correnti occidentali determineranno condizioni di variabilità con cielo cielo coperto associato a precipitazioni discontinue in pianura, più persistenti sui rilievi. Tuttavia domenica sono previste ampie schiarite, con piogge residue sui rilievi.

Dopodichè subentreranno correnti fredde artico-marittime, che determineranno un repentino crollo delle temperature. Si tratta di una situazione piuttosto complessa. Non è escluso che dalla pioggia si passi alla neve: tutto dipenderà dalla collocazione del minimo depressionario associata alla colata fredda. La formazione del minimo depressionario tra medio-alto Tirreno richiamerebbe ulteriore aria dall'Est Europa, con conseguenti precipitazioni nevose a quote molto basse. Ma la probabilità che ciò avvenga è bassa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento