rotate-mobile
Cronaca Santa Sofia

Una cascata lunga 103 metri: la diga di Ridracoli inizia a tracimare

Il gigante, costruito a partire dalla metà degli anni Settanta, rappresenta il principale serbatoio d'acqua potabile dell'acquedotto della Romagna, provvedendo a fornire mediamente circa il 50% dell'acqua distribuita sull'intero territorio

Una cascata lunga 103,5 metri, che si tuffa sul Bidente all’altezza del Mulino della Teresona. Le piogge delle ultime ore hanno accelerato il processo di tracimazione della diga di Ridracoli. L'invaso ha superato il volume massimo di 33 milioni di metri cubi d'acqua, oltrepassando il livello di sforo (557,39 metri). Il gigante, costruito a partire dalla metà degli anni Settanta, rappresenta il principale serbatoio d'acqua potabile dell'acquedotto della Romagna, provvedendo a fornire mediamente circa il 50% dell'acqua distribuita sull'intero territorio.

Nelle prossime, secondo quanto previsto dagli esperti meteo, la pioggia di queste ore si trasformerà in neve, rendendo così ancora più suggestivo il fenomeno della tracimazione. I fiocchi sono tornati a cadere in Campigna, dove sono attesi circa 30 centimetri. La Protezione Civile ha emesso un'allerta meteo che si concluderà nel cuore della nottata tra mercoledì e giovedì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una cascata lunga 103 metri: la diga di Ridracoli inizia a tracimare

ForlìToday è in caricamento