menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ridracoli torna a tracimare, spettacolo alla diga: il Gigante della Romagna si risveglia con una grande cascata di 103 metri

L'inverno 2019-2020 è stato avaro di piogge e nevicate, ma grazie alle abbondanti precipitazioni tra novembre e dicembre la diga si è trovata in un buono stato di salute

Il risveglio del "Gigante della Romagna". La diga di Ridracoli saluta l'inizio della primavera meteorologica con una spettacolare tracimazione. Con le piogge e le nevicate degli ultimi giorni, le acque del lago artificiale hanno raggiunto nella tarda serata di sabato la portata di sfioro a 557,33 metri sul livello del mare, tuffandosi pian pianino dalla grande barriera di cemento alta 103,5 metri. Una meravigliosa cascata fin sul Bidente, sfiorando le case del Mulino di Sotto o della Teresona. L'inverno 2019-2020 è stato avaro di piogge e nevicate, ma grazie alle abbondanti precipitazioni tra novembre e dicembre la diga si è trovata in un buono stato di salute.

Persi circa 6 milioni di metri cubi dopo il pieno pre-natalizio, l'invaso artificiale è tornato a riempirsi fino alla prima tracimazione del 2020. Lo scorso anno per attendere lo show della cascata si dovette attendere fino a maggio. Il trenino di perturbazioni di inizio marzo ha così permesso di mettere in sicurezza il sistema idrico romagnolo in vista della prossima estate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento