rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
La tragedia del silos / Bertinoro

Fratelli schiacciati dal silos, l'area della tragedia sotto sequestro. Aperta un'inchiesta per "omicidio colposo plurimo"

Le salme si trovano nell'obitorio dell'ospedale di Forlì a disposizione della magistratura

Nuovo sopralluogo, sabato mattina, dei Carabinieri della Compagnia di Meldola e del sostituto procuratore Laura Brunelli nell'azienda agricola di San Pietro in Guardiano, dove venerdì pomeriggio tre fratelli di nazionalità marocchina hanno perso la vita nel crollo di un silos che ha schiacciato l'auto a bordo della quale si trovavano. L'autorità giudiziaria ha posto sotto sequestro l'area dove si è consumata la sciagura. Ed ha aperto un fascicolo d'inchiesta: il capo d'accusa è di "omicidio colposo plurimo" a carico di ignoti. Nelle prossime ore potrebbero essere emessi i primi avvisi di garanzia per gli accertamenti del caso. 

LA TRAGEDIA - Silos crolla su un'auto e uccide tre fratelli

GLI AGGIORNAMENTI - Una sorella scampata alla tragedia

VIDEO - Il luogo della tragedia, il silos sull'auto

VIDEO - L'intervento dei Vigili del Fuoco

La tragedia

Il dramma si è materializzato venerdì pomeriggio, poco dopo le 14. Secondo quanto ricostruito dagli uomini dell'Arma, i tre fratelli si erano recati insieme ad uno degli zii a trovare un altro zio che lavora nell'azienda di agricola come custode. Una tappa temporanea di saluto prima di effettuare delle commissioni, alle quali doveva partecipare anche la ragazza per il suo italiano fluente. Nell'attesa, la 18enne è salita a bordo di un'auto di un parente, una "Opel Zafira", che si trovava parcheggiata a quanto pare con le chiavi inserite nel quadro. Il tutto mentre i due familiari si trovavano in un'altra area dell'azienda.

Schiacciati dal silos, perdono la vita tre fratelli

L'intento della giovane probabilmente era quello di esercitarsi all'interno del piazzale in vista dell'esame di guida per la patente (aveva il foglio rosa). Nella circostanza sono saliti a bordo anche i due fratelli minori. All'improvviso la sciagura, innescata forse da una manovra errata: la giovane ha colpito un palo di sostegno del silos, facendo crollare la struttura contenente 15 tonnellate di mangime che è impattata sulla vettura. Un urto che non ha lasciato scampo ai tre giovani fratelli. Fatima, Ousama e la piccola Marva hanno perso la vita sul colpo. Non ci sono testimoni diretti della tragedia. La Procura ha aperto un'inchiesta per "omicidio colposo plurimo" a carico di ignoti. Le salme si trovano nell'obitorio dell'ospedale di Forlì a disposizione della magistratura. 

Le principali notizie

Silos schiaccia auto e uccide tre fratellini

Numerosi furti alle spalle, arrestato un 65enne

Apre una pasticceria in centro storico

L'odissea del negozio di abbigliamento che non apre

La crescita di Jump

Pasqua con la neve in Campigna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli schiacciati dal silos, l'area della tragedia sotto sequestro. Aperta un'inchiesta per "omicidio colposo plurimo"

ForlìToday è in caricamento