menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto pubblico, 4 ore di sciopero il primo marzo

Le segreterie Provinciali di Forlì-Cesena delle organizzazioni sindacali locali CGIL, CISL, UILTRASPORTI, UGL,FAISA-CISAL, FAST-CONFSAL, FILT hanno proclamato uno sciopero di 4 ore

Le segreterie Provinciali di Forlì-Cesena delle organizzazioni sindacali locali CGIL, CISL, UILTRASPORTI, UGL,FAISA-CISAL, FAST-CONFSAL, FILT hanno proclamato uno sciopero di 4 ore per la giornata di giovedì primo marzo. Sono possibili interruzioni del normale svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale dalle 9 alle 13. Per informazioni: Infolinea-Start 199.11.55.77. Lo sciopero è stato proclamato “per la grave condizione dei trasporti nel Paese, ulteriormente aggravata dalle decisioni del Governo”.

La mobilitazione e lo sciopero, spiegano le tre associazioni sindacali di categoria, “riguarderà tutte le attività del comparto, dal trasporto pubblico locale a quello ferroviario, dal trasporto aereo a quello marittimo e portuale”. Lo stop sarà esteso anche all'autotrasporto, alla viabilità su strade e autostrade, all'autonoleggio, al soccorso stradale ed alle funivie.

Secondo Filt, Fit e Uilt, “lo sciopero mira innanzitutto a recuperare un confronto di merito con il governo per rispondere efficacemente alla situazione. Il Paese - sottolineano i sindacati - ha l'inderogabile necessità di riprendere a crescere, per cui sono improcrastinabili interventi che introducano nei trasporti una logica di integrazione, capace di selezionare gli investimenti ed individuare i modelli di gestione, per un sistema efficace ed efficiente, integrato tra le varie modalità, sostenibile dal punto di vista ambientale e capace di regolare la libera concorrenza in un quadro di regole certe per il lavoro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento