Martedì, 16 Luglio 2024
Truffe

"Mi servono urgentemente soldi", le nonne cadono nella truffa del finto nipote. Ma c'è il lieto fine grazie ai Carabinieri

Dal comando provinciale dell’Arma fanno sapere "di prestare sempre la massima attenzione a telefonate sospette e soprattutto di non esitare, anche in caso di dubbio, a segnalare immediatamente i fatti al numero di emergenza 112"

Due anziane forlivesi derubate di oltre 7mila euro con la truffa del finto nipote in grave difficoltà economica. Ma c'è un lieto fine: il raggiratore, un ventunenne in trasferta a Forlì, è stato individuato dai Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Forlì, che hanno provveduto anche a recuperare tutto il maltolto, cioè denaro e preziosi. Collaudato il copione della truffa. Il finto nipote ha comunicato telefonicamente alle rispettive vittime di dover urgentemente ritirare un pacco postale, ma di trovarsi in gravi difficoltà economiche. A suo dire, il mancato ritiro avrebbe comportato una grave denuncia alle autorità, ma che avrebbe potuto risolvere la situazione consegnando una somma di denaro ad un maresciallo o funzionario postale.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Dopo alcuni minuti, così come preannunciato dall’ingannevole nipote, le vittime sono state raggiunte in casa da un soggetto che, in funzione della gravità prospettata, ha provveduto a ritirare, nel primo caso, contanti e preziosi per un importo di circa 2mila euro circa, nel secondo caso, monili in oro per un valore di circa 5mila euro. Quando si sono accorte di essere state truffate era ormai troppo tardi e del malvivente non c’era più nessuna traccia. Le indagini del caso, prontamente condotte dai carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, affiancati dai colleghi della Sezione Operativa della Compagnia di Napoli Stella, hanno consentito di identificare in un ventunenne campano, il presunto autore della truffa.

Dopo i primi immediati riscontri, sono stati ricostruiti in tempo reale gli spostamenti del giovane che, secondo gli investigatori, aveva preso un treno con partenza da Forlì direzione Napoli.  Allertati pertanto i colleghi del comando di Napoli Stella sono riusciti, nonostante il massiccio afflusso di passeggeri, ad individuare il 21enne che è stato trovato in possesso di tutto il contante e di tutto l’oro sottratto alle ignare vittime forlivesi: in particolare l’oro recuperato è stato ancora trovato nello stesso sacchetto-freezer utilizzato dalla vittima per custodirlo adeguatamente. Tutto il maltolto denunciato è stato restituito alle due anziane. All’esito delle articolate indagini del caso, attivate immediatamente dopo la ricezione delle querele delle vittime, è stato denunciato alla magistratura. Dal comando provinciale dell’Arma fanno sapere "di prestare sempre la massima attenzione a telefonate sospette e soprattutto di non esitare, anche in caso di dubbio, a segnalare immediatamente i fatti al numero di emergenza 112 denunciandoli poi formalmente con tempestività".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi servono urgentemente soldi", le nonne cadono nella truffa del finto nipote. Ma c'è il lieto fine grazie ai Carabinieri
ForlìToday è in caricamento