Truffe alle anziani, il Comune presenta un progetto per dare sostegno psicologico e informativo

Prevenire e contrastare le truffe alle persone anziane, incrementando le condizioni di sicurezza e protezione, in particolare per coloro che vivono soli

Prevenire e contrastare le truffe alle persone anziane, incrementando le condizioni di sicurezza e protezione, in particolare per coloro che vivono soli, privi di reti parentali e sociali, e quindi maggiormente esposti al rischio di frodi. È questa la finalità del progetto presentato dal Comune di Forlì - Assessorato al Welfare e Politiche per la Famiglia e Assessorato alle Politiche per la Sicurezza - Polizia Locale nell’ambito del fondo per la prevenzione e contrasto delle truffe agli anziani promosso dal Ministero dell’Interno.

“Il progetto – dichiara il Sindaco Zattini – si propone di sviluppare, nell’arco di 12 mesi, diversi interventi di supporto, anche psicologico, alla popolazione anziana del nostro territorio per scongiurare eventuali situazioni di rischio e implementare una rete di protezione urbana in grado di contribuire alle azioni di prevenzione e supporto alle fasce più esposte al rischio frodi. Agiremo sia sul fronte dell’informazione, tramite la diffusione capillare di opuscoli e l’organizzazione di iniziative pubbliche di formazione sul tema, che su quello della sensibilizzazione e del coinvolgimento diretto e maggiore di Forze dell’Ordine, associazioni e altri soggetti del territorio per raggiungere anche gli anziani più isolati e senza reti parentali, veicolare efficacemente l'informazione preventiva e stimolare i rapporti di buon vicinato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento