menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tumori, all'Irst un incontro su come parlarne in famiglia

Il tumore non coinvolge mai né la sola sfera fisica del paziente né esclusivamente il singolo individuo. Come ogni grave malattia, infatti, il cancro incide sia sulla psiche sia sugli equilibri affettivi e famigliari

Il tumore non coinvolge mai né la sola sfera fisica del paziente né esclusivamente il singolo individuo. Come ogni grave malattia, infatti, il cancro incide sia sulla psiche sia sugli equilibri affettivi e famigliari. Per questo si rivela importante non solo per medici, infermieri, professionisti in genere ma anche per pazienti e loro famigliari, avere gli strumenti adatti per affrontare l’argomento “tumore” tra le mura domestiche, con parenti e i figli.

In quest’ottica l’IRST – Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori ha inserito nel proprio percorso formativo, martedì 24 gennaio nella Sala Tison dalle ore 16:30, un incontro aperto al pubblico con la Dr.ssa Nadia Crotti dal titolo "Cancro: come affrontare la malattia in famiglia?". Psicologa e psicoterapeuta, la Dr.ssa Crotti lavora dal 1981 presso il Servizio di Psicologia dell’Istituto Scientifico Tumori di Genova. Da anni è impegnata nell’analisi di alcune esperienze attraversate da malati gravi, partecipando a iniziative delle Associazioni di aiuto per pazienti affetti da tumore.


La Dr.ssa Crotti affronterà queste problematiche attraverso l’analisi di casi significativi di figli e/o genitori, in cui la spinta al cambiamento psicologico è stata favorita o bloccata dalla "non comunicazione". Per molti pazienti risulta, infatti, difficile condividere le proprie preoccupazioni e le proprie angosce, così che spesso spesso prevale la convinzione che tacendo i problemi si possa proteggere i propri cari dalla sofferenza. Quest’atteggiamento ha però l’effetto contrario di aumentare le tensioni all'interno della famiglia e impedire che si crei quell'atmosfera di sostegno e comprensione che invece è preziosissima nel percorso di cura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento