Tumori allo stomaco, associazione forlivese a Barcellona per una masterclass

"L'esperienza portata ha suscitato un grande interesse e notevole entusiasmo e verrà utilizzata come traino a livello europeo per la creazione di analoghe associazioni negli altri paesi europei", spiega Santangelo.

Si è tenuta a Barcellona la quarta masterclass dell’Associazione europea Digestive Cancers Europe (Dice), che comprende le associazioni europee dei malati di tumore dell'esofago, dello stomaco, del colon-retto e del pancreas. "L'associazione "Vivere senza stomaco si può" è entrata a far parte di Dice in qualità di full member, in virtù del fatto che ad oggi è l'unica associazione di malati di tumore dello stomaco esistente in Europa . spiega il presidente, Claudia Santangelo -. Durante i tre giorni congressuali i rappresentanti delle varie associazioni di pazienti, anche attraverso lavori in piccoli gruppi, hanno condiviso le strategie future in ottica di reclutamento di fondi, progetti di ricerca, interventi di prevenzione, diagnosi precoce e screening".

"Uno degli obiettivi è stato quello  di stimolare la creazione di associazioni di malati di tumore di esofago-stomaco e pancreas nei vari paesi europei - rimarca Santangelo -. In particolare, nel campo del tumore gastrico, l'associazione vivere senza stomaco si può è stato deciso, diventi il modello a cui riferirsi per tale finalità. A Barcellona, l'associazione "Vivere senza stomaco si può" è stata rappresentata dal dottore Luca Saragoni, anatomo patologo dell'ospedale di Forlì ed esperto di fama internazionale nel campo del cancro gastrico, dal professor Davide Festi, gastroenterologo dell'Università di Bologna, coordinatore scientifico dell’associazione) e da Maria Troina, componente del direttivo, che ha raccontato la sua storia personale, evidenziando quanto i test genetici, in presenza di una familiarità per cancro gastrico, siano essenziali nella individuazione di soggetti che, pur essendo in pieno benessere, hanno un elevato rischio di sviluppare il tumore dello stomaco nella loro vita.

Saragoni, in qualità di delegato dell'associazione "Vivere senza stomaco si può", è stato invitato dal board di Dice a tenere una relazione sul cancro gastrico, focalizzando l'attenzione dei presenti sui temi di maggiore attualità e sugli scenari futuri. "L'esperienza portata ha suscitato un grande interesse e notevole entusiasmo e verrà utilizzata come traino a livello europeo per la creazione di analoghe associazioni negli altri paesi europei", conclude Santangelo.

Associazione europea Digestive Cancers Europe-3

Associazione europea Digestive Cancers Europe-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia sui binari, muore una 13enne. Traffico ferroviario in tilt: cancellazioni e ritardi

  • Un forlivese taglia il traguardo dell'Ironman 2019 tra i primi cinque

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • Si schianta contro un furgone e resta incastrato sotto un'auto: grave uno scooterista

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

Torna su
ForlìToday è in caricamento