Tumori del sangue, l'Irst di Meldola protagonista a Roma in una tre giorni con esperti americani e italiani

Sarà tra i primi e più significativi eventi convegnistici ibridi (sarà possibile partecipare sia dal vivo sia in diretta via web sul sito www.sohoitaly.it e sulle pagine social dedicate) post lockdown

A Roma, dal 22 al 24 settembre, in versione ibrida (dal vivo e virtuale) si terrà l’evento che ospiterà gli interventi di alcuni tra i maggiori esperti di neoplasie del sangue italiani e statunitensi. Sarà tra i primi e più significativi eventi convegnistici ibridi (sarà possibile partecipare sia dal vivo sia in diretta via web sul sito www.sohoitaly.it e sulle pagine social dedicate) post lockdown. Nonostante le oggettive difficoltà e nel pieno rispetto delle norme di distanziamento e sicurezza, la Society Of Hematology Oncology (Soho) Italy è, infatti, pronta per animare la sua conferenza annuale, anche in questa occasione a Roma, dal 22 al 24 settembre. L’evento, grazie al gemellaggio con l’associazione statunitense "Soho" di cui la realtà italiana è una gemmazione, vedrà gli interventi di alcuni tra i maggiori esperti in campo ematologico ed onco-ematologico al mondo, tra cui, in diretta dall’Md Anderson Cancer Center di Houston (Texas), Hagop Kantarjian (direttore del Leukemia Department nonché tra i presidenti del congresso), Marina Konopleva, Elias Jabbour e Naval Daver.

L’evento, coordinato dal professor Giovanni Martinelli (direttore scientifico dell’Istituto Tumori della Romagna Irst Irccs) e dal dottor Claudio Cerchione, medico dell’equipe di Onco-ematologia Irst Irccs insieme al dottor Gerardo Musuraca (responsabile dell’Onco-Ematologia Irst), grazie a qualificati relatori italiani ed esteri, si concentrerà su vari topics oncologici ed ematologici, ognuno centro di una sessione di lavori dedicati: Leucemia Linfoblastica Acuta, Leucemia Mieloide Acuta, Mieloma Multiplo, Linfoma Non Hodgkin e Linfoma Hodgkin, Leucemia Linfocitica Cronica, Leucemia Mieloide Cronica, Sindromi Mielodisplastiche, Sindromi Mieloproliferative Croniche.

"Questo evento - spiega Martinelli - sancisce una forte e feconda collaborazione tra quello che è certamente uno tra gli istituti di ricerca traslazionale più importanti al mondo, l’Md Anderson Cancer Center di Houston e l’ematologia italiana. È un evento che vuole, anzitutto, ricoprire un ruolo educazionale, rivolgersi ai giovani medici e ricercatori per offrir loro uno scambio di nuove strategie e un approccio alle neoplasie ematologiche che sia sempre più efficace. Ringraziamo i colleghi americani presenti, seppur in forma virtuale: con loro potremo condividere quelle che sono le più avanzate terapie e strategia diagnostiche possibili.”

“La "Soho Italy" - continua Claudio Cerchione - nasce appena un anno fa come associata della prestigiosa realtà statunitense, con uno scopo davvero importante: portare nel nostro Paese i migliori programmi diagnostico-terapeutici personalizzati sulle esigenze di ogni singolo malato. La Conferenza è il momento più significativo per la società e punta ad offrire, oltre ad un momento di confronto per la comunità medica, grazie ad alcuni tra i maggiori opinion leader mondiali, formazione e aggiornamento gratuiti. La tre giorni sarà occasione anche per presentare i lavori pervenuti dalla abstract call della rivista partner della "Soho Italy", Hematology Reports e assegnare il premio "Soho Italy Rising Star" destinato a sostenere la crescita professionale di medici-ricercatori under 40. La finalità educativa si esplicherà anche attraverso l’esperienza delle "Soho Schools" (le prime saranno su Mieloma e Leucemie Acute), punti d’incontro e confronto per lo sviluppo di nuovi studi preclinici e clinici.”

“Questo evento certifica la volontà - aggiunge Gerardo Musuraca - in particolare dell’Ematologia dell’Irst, di collaborare con i maggiori centri al Mondo in campo oncologico. Rispecchia, inoltra, la scelta di spingerci in direzione di un differente livello di gestione del paziente, puntando su una ematologia e una diagnostica di tipo molecolare, che indaghi fin dall’inizio il processo di sviluppo del tumore. Queste collaborazioni si traducono concretamente in benefici per i pazienti prevedendo la condivisione di protocolli sperimentali, di scoperte in termini genetico-molecolari e di nuovi farmaci". La "Soho Italy" è l'estensione italiana della "Society of Hematologic Oncology" fondata negli Stati Uniti nel 2012 da professionisti dell’MD Anderson Cancer Center di Houston. L'Associazione Italiana è nata lo scorso settembre 2019 in occasione del Primo Congresso ed a basarne le fondamenta sono stati i Presidenti che hanno creduto strenuamente nel progetto: Prof. Giovanni Martinelli, Dr. Claudio Cerchione e Prof. Hagop Kantarjian. La seconda "Soho Italy Conference" si terrà dal 22 al 24 settembre all’A.Roma Lifestyle Hotel di Roma, in diretta sul sito www.sohoitaly.it e sui canali social @sohoitaly (sia facebook sia twitter). Per informazioni: info@sohoitaly.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento