Turismo / Forlimpopoli

Turismo e prodotti tipici, in un unico 'cervellone' le sagre e le feste di 140 Pro Loco: ecco Romagna Autentica

Si chiama "Romagna Autentica" il progetto presentato alcuni giorni fa da Mediatip, presso il Comune di Forlimpopoli, alle proloco e agli stakeholders territoriali

Si chiama "Romagna Autentica" il progetto presentato alcuni giorni fa da Mediatip, presso il Comune di Forlimpopoli, alle proloco e agli stakeholders territoriali. A promuoverlo, oltre Mediatip, anche Unpli Emilia-Romagna, Destinazione Romagna e dai 3 Gal del territorio (L'Altra Romagna, Delta 2000 e Val Marecchia e Conca), oltre che da numerosissime Unioni di Comuni. Il progetto mira a sostenere tutte le 140 Pro Loco che aderiscono alle 4 Unpli Provinciali Romagnole e che costituiscono il cuore della Destinazione Romagna attraverso tre differenti azioni. 

In una prima fase, che terminerà a maggio, tutte le proloco forniranno le date per creare il primo calendario unificato delle sagre e feste di tutta l’Unione. Calendario che sarà pubblicato insieme a tanti approfondimenti, sul sito www.sagreinromagna.it che le promuoverà attraverso newsletter e canali social. Ma soprattutto il database sarà condivisibile con chiunque ne faccia richiesta, quindi le informazioni saranno passate anche al sito ufficiale della destinazione turistica della Regione www.visitromagna.it  e ai siti delle Unioni dei Comuni, ma le stesse informazioni potrebbero essere prese anche da Hotel o Agriturismi per costruire pacchetti turistici o proposte di ogni genere. 

Il progetto "Romagna Autentica" mira a promuovere il turismo, ma anche a sostenere l'economia locale, favorendo la commercializzazione dei prodotti tipici della zona. Grazie agli eventi di sagre e feste, infatti, sarà possibile scoprire e gustare i prodotti tipici, ma anche acquistarli direttamente dai produttori locali.  Il secondo step sarà quindi quello di "formare" chi gestisce le proloco e le piccole attività commerciali del territorio per creare dei “pacchetti” e delle “esperienze” da vendere online. Dal biglietto di ingresso al museo alla gita in bicicletta alla degustazione di prodotto. Tutto può essere commercializzato se ben organizzato e ben gestito. E per quelle realtà ancora un po’ indietro dal punto di vista della commercializzazione ecco l’asso nella manica: la "Romagna Autentica Gift card": una carta regalo acquistabile online con lo sconto del 10%. La carta, del valore di 20 euro potrà essere utilizzata in tutte le sagre del territorio per la ristorazione, i biglietti di ingresso e tutte le attività organizzate dalle proloco.

“Oggi - commenta Luigi Angelini - Ceo Mediatip (azienda che si occupa della realizzazione del progetto) - siamo qui per lavorare. Vogliamo creare un grande database, una guida cartacea da vendere in edicola e una card da commercializzare nei nostri siti web e nei portali di welfare aziendale. Abbiamo la fortuna di poter fare una vera sinergia tra pubblico e privato e di avere a disposizione una forza unica. Non possiamo perdere questa occasione”. “Siamo 140 associazioni che contano circa 5000 volontari da Ferrara a Rimini - ha detto Maximiliano Falerni (presidente Unpli Emilia-Romagna) -. Operiamo gratuitamente non solo per sponsorizzare il territorio e le sue tipicità attraverso sagre ed eventi, ma anche per valorizzare l’ambiente e la cultura a 360°. Le proloco lavorano per salvaguardare, mantenere e valorizzare il territorio e con questo progetto confidiamo di migliorare notevolmente il nostro operato.”

“La riviera di Rimini rappresenta una delle mete più ambite al mondo per il turismo balneare - ha affermato Patrizia Rinaldis (presidentessa Federalberghi e vicepresidente Gal Val Marecchia e Conca) - ma le aree interne sono un valore aggiunto. Forbes ci identifica come una delle mete da privilegiare per la primavera 2023. Allora vogliamo giocare insieme questa partita? Se il turismo è famoso lo è per la sua accoglienza e può farlo meglio di chi ha la passione per il suo territorio come le Pro Loco?  Abbiamo tanto ma non siamo in grado di comunicarlo e trasmetterlo con la forza di far venire voglia dell’esperienza. A Rimini, subito dopo Roma, il 70% del Pil deriva dal turismo. Vogliamo, allora, unirci per migliorare ancora di più? Il turismo è la chiave di svolta per il miglioramento dell’economia".

“Vorrei lanciare la sfida - ha concluso Chiara Astolfi (Direzione Romagna) -. Voi siete chi crede nel nostro territorio, ecco perché il progetto si chiama Romagna Autentica. Oggi i turisti vogliono servizi nuovi, ma soprattutto sentirsi a casa. Voi siete i soggetti che producono e produrranno tantissime cose da vedere e da fare. Abbiamo bisogno di irrobustirle sempre di più la nostra proposta perché il turista scelga noi. La sfida è quella dell’estate e dell’autunno, un calendario unico non solo di eventi ma anche di esperienze, Romagna Autentica serve a questo perché davvero abbiamo bisogno della vostra disponibilità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo e prodotti tipici, in un unico 'cervellone' le sagre e le feste di 140 Pro Loco: ecco Romagna Autentica
ForlìToday è in caricamento