Cronaca

Turismo, si punta alla modalità di trasporto alternativi a quello privato

Si è svolto martedì in Provincia il seminario 'Buone pratiche di mobilità sostenibile nelle località turistiche' organizzato nell’ambito del progetto europeo Seemore

Si è svolto martedì in Provincia il seminario 'Buone pratiche di mobilità sostenibile nelle località turistiche' organizzato nell’ambito del progetto europeo Seemore, nato per promuovere una diversa tipologia di trasporto, sostenibile appunto, fra i turisti delle aree dei paesi europei coinvolti. L'incontro, aperto a tecnici e professionisti, aveva l'obiettivo di promuovere lo scambio di conoscenze e dei progetti in essere sul territorio per incentivare modalità di trasporto alternativi a quello privato.

Dopo il saluto dell'Assessore alle Politiche turistiche, Denis Merloni, hanno preso il via gli interventi dei relatori introdotti da Marina Flamigni ed Elisa Cangini, rispettivamente, dirigente e responsabile, Ufficio Progetti Europei della Provincia di Forlì-Cesena. Hanno preso parte al seminario tecnici ed esperti delle Province di Ravenna, Rimini e Ferrara e dei Comuni di Pesaro, Gabicce e Riccione, illustrando i progetti realizzati nei diversi territori della costa adriatica: dallo studio di nuove forme di trasporto, alla creazione di nuovi collegamenti tra le due coste adriatiche, alla promozione dell'utilizzo di mezzi alternativi all'auto.

Il progetto Seemore ha l’obiettivo di favorire e intensificare la cooperazione tra i soggetti che operano nel settore del turismo e della mobilità al fine di migliorare l’offerta di trasporto sostenibile, in particolare promuovendo l’uso del trasporto pubblico rispetto a quello privato, a beneficio dell’ambiente, con ricadute anche in termini di valorizzazione delle località turistiche e conseguente aumento dell’afflusso di turisti.

A un anno e mezzo dall'inizio del progetto sono stati realizzati seminari, gruppi di lavoro e campagne di informazione dedicate ai turisti attraverso distribuzione di materiale e l'allestimento di stand; da segnalare, inoltre, un risultato importante: la presentazione di una bozza di protocollo tra i Comuni coinvolti nel progetto, Atr, Start Romagna e le principali associazioni di categoria, che impegna allo scambio di informazioni circa le decisioni in materia di mobilità sostenibile tra i firmatari per creare un vero e proprio sistema integrato di informazioni a disposizione di turisti e residenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, si punta alla modalità di trasporto alternativi a quello privato

ForlìToday è in caricamento