menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco fradicio cade dalla bici e viene soccorso. Poi scende dall'ambulanza e si mette ad armeggiare tra le auto in sosta

Al termine delle formalità di rito è stato denunciato per guida in stato d'ebbrezza, false attestazioni a pubblico ufficiale e possesso di chiavi alterate e grimaldelli

Gli agenti delle Volanti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato di Forlì hanno denunciato a piede libero un 44enne di nazionalità marocchina, già noto alle forze dell'ordine per un precedente arresto e colpito da un provvedimento di espulsione. L'uomo, dopo aver alzato decisamente il gomito (con un tasso alcolemico compreso tra 2.57 e 2.48 grammi per litro, cioè cinque volte oltre il limite della legge fissato in 0,50), si è messo in sella ad una bicicletta, incappando in una caduta nella zona di via Isonzo. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Stradale, che ha soccorso l'individuo, richiedendo l'intervento di un'ambulanza.

Giunto al pronto soccorso, il 44enne è sceso dal mezzo sanitario per poi allontanarsi. E' stato seguito da un addetto alla vigilanza privata, che l'ha notato muoversi con fare sospetto tra le auto in sosta. A quel punto è stato allertato il 113. Sul posto è giunta una Volante, che ha fermato il soggetto. Con sè aveva alcuni strumenti da scasso (una torcia, un cacciavite, un apri bottiglie ed un metro flessibile). Al momento dell'identificazione ha fornito false generalità. Portato negli uffici di Corso Garibaldi, dal fotosegnalamento è emersa la vera identità. Al termine delle formalità di rito è stato denunciato per guida in stato d'ebbrezza, false attestazioni a pubblico ufficiale e possesso di chiavi alterate e grimaldelli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento