Ubriaco fradicio, guida a torso nudo e se la prende con i poliziotti: "Vi taglio la gola"

Nel corso dell’intervento si è inoltre reso responsabile di resistenza, minaccia ed oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Ne ha combinate di tutti i colori. La Polizia di Stato ha proceduto al ritiro della patente di guida ed al sequestro finalizzato alla confisca dell’auto ad un siciliano di 41 anni residente a Forlì, trovato completamente ubriaco alla guida, lungo viale Vittorio Veneto. Nel corso dell’intervento il 41enne si è inoltre reso responsabile di resistenza, minaccia ed oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Il fatto si è consumato sabato sera. La Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura è intervenuta a seguito di segnalazione sul 113 da parte di un cittadino che aveva notato il conducente di una Fiat Punto che, appena fermatosi su viale Vittorio Veneto, in prossimità dell’Hotel Executive, aveva mostrato segni di alterazione, sia per il suo evidente stato confusionale, sia per il fatto che nonostante le rigide temperature si trovava seduto alla guida a torso nudo.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno accertato la veridicità della segnalazione ed hanno chiesto all’uomo di scendere ed esibire i documenti; a questo punto l'uomo, che a fatica si reggeva in piedi, ha iniziato ad inveire contro gli agenti, minacciandoli di morte ("voi non sapete chi sono io...vi taglio la gola"). L'uomo è stato così invitato ad accomodarsi all’interno della vettura di servizio per essere poi trasportato in Questura per gli ulteriori accertamenti e le procedure conseguenti ai fatti accertati. A questo punto il soggetto, continuando ad inveire e minacciare, ha lanciato qualche spintone agli agenti che, a fatica, sono riusciti a collocarlo nei sedili posteriori della “pantera” ed a portarlo in Questura, dove si è proceduto alla verifica del tasso alcolemico che ha dato risultati superiori ai 2,2 mg/l.

Sono quindi scattate le sanzioni previste dal Codice della Strada ed in particolare la guida in stato di ebbrezza con contestuale ritiro immediato della patente di guida e sequestro del veicolo ai fini della confisca, oltre che la denuncia alla Procura della repubblica per gli altri reati commessi nel corso dell’intervento. Solo a tarda notte il soggetto è stato in grado di lasciare la Questura camminando sulle proprie gambe.

Potrebbe interessarti

  • Proteggi la tua casa dai ladri: 9 consigli da applicare prima di andare in vacanza

  • 5 agriturismi con piscina per combattere il caldo a Forlì e dintorni

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Incendio nella zona industriale, in fiamme rifiuti industriali: fumo visibile a chilometri di distanza

  • Resta incastrato con la testa in una pressa: infortunio sul lavoro in una ditta di arredamenti

  • Ha combattuto per anni contro un tumore: si è spento il cuore generoso del pizzaiolo Giovanni Fasciano

  • Ha combattuto la Sla con "la dignità di una leonessa": addio a mamma Cristina

  • Sorpresi dalla violenta grandinata: paura per due escursionisti

  • Meldola, paura in una palazzina: l'incendio divampa da una cucina, sette intossicati

Torna su
ForlìToday è in caricamento