Ulisse, non solo la mostra: ripartono gli eventi collaterali con concerti, incontri, visite guidate, laboratori

Il progetto prevede concerti, incontri, visite guidate, laboratori e interventi artistici, legati al mito omerico e alle “esperienze del viaggio”.  Il primo evento in programma è previsto per lunedì

Dopo il difficile periodo di lockdown appena trascorso, riparte, con il Progetto "L'arte dell'inganno - Viaggio oltre i limiti del possibile, per conoscere e riconoscer/si" la programmazione del Centro Diego Fabbri, legata alla grande mostra presso i Musei San Domenico di Forlì. Un progetto coordinato dal Centro Diego Fabbri ma che prevede collaborazioni con tutto il tessuto culturale e non solo  del territorio. Partner delle iniziative saranno anche l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Forlì-Cesena, L'AUSL della Romagna, l'istituto Musicale Angelo Masini, l'Orchestra Bruno Maderna, Elsinor, Slow Food condotta Forlì e alto appennino forlivese.

Sarà proprio il viaggio il cardine del progetto che restituirà, attraverso il racconto dell’esperienza, un senso al mondo e alla vita. Il poema dell’Odissea è il più significativo modello della narrazione di viaggio, come tensione verso l’ignoto e, insieme, consapevolezza di sé. È dunque un viaggio metaforico quello attraverso il quale si intende accompagnare gli spettatori/; un viaggio per curiosi che offrirà non pochi spunti di riflessione sul Sé e sulla possibilità di scoprire ciò che è celato, implicito.

Il progetto prevede concerti, incontri, visite guidate, laboratori e interventi artistici, legati al mito omerico e alle “esperienze del viaggio”.  Il primo evento in programma è previsto per lunedì, 10 agosto: sarà una visita serale guidata nei luoghi poco noti della Forlì storica alla scoperta anche di edifici e monumenti del passato che non esistono più (“Ri – conoscere forlì. Un ritorno a casa”). Sono invece già attive le visite guidate per non vedenti e ipovedenti (“La mostra per tutti”), quelle rivolte a pazienti ed operatori dei Centri Diurni Psichiatrici (“Alla scoperta dell'immagine”) che saranno fruibili fino a chiusura mostra (31 Ottobre 2020). Partiranno invece da venerdì 14 agosto le visite guidate con aperitivo, dedicate a “Ulisse e la filosofia del femminile”.

Ulisse è uomo dal multiforme ingegno, genio di astuzia e inganni. Le sue avventure prevedono l’uso di artifici, menzogne, raggiri, camuffamenti; lo portano a ri-coprire un ruolo e al successivo ri-conoscimento, svelando l’inganno. Partendo, appunto, da questo importante concetto, sono previsti una serie di laboratori dedicati ai profumi, i sapori e all'esperienza del viaggio sia come concetto interiore che esteriore (Kosmesis, Edypatheia, Profumi del Mediterraneo, Per l'alto mare aperto).  Si intende inoltre, tramite i percorsi all'interno del progetto, portare il pubblico a “ri-conoscere” l’inganno della scena, le “bugie” dell’attore (laboratorio teatrale), “ri-scoprire” i luoghi della città nascosti dal tempo (“Ri-conoscere Forlì - un ritorno a casa”); ri-velare ciò che è celato dal “velo del buio” (audio guide; visita guidata per non vedenti e ipovedenti). Infine il viaggio verrà rappresentato anche attraverso la musica a partire da domenica 30 agosto con "Parole e note in città" e con i concerti nelle successive domeniche "il ritorno di Ulisse (6 settembre), "Ulisse al Centro" (13 settembre), "il viaggio di Ulisse" (20 settembre), "Musica metafora di un viaggio" (27 settembre) e "Il canto delle sirene" (4 ottobre). I concerti si svolgeranno alle ore 11.30 presso il Chiostro interno dei Musei San Domenico. Sono previsti inoltre, dopo le performance musicali, accompagnate da letture, visite guidate alla mostra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Importanti sinergie sono state costruite anche con importati attività del territorio che sostengono l'iniziativa. Si citano tra queste la Commerciale Agricola di Billi Giovanni SPA, Le Fofò Bistrot che prevede una scontistica dedicata ai visitatori della mostra e Progetto Romagna-Italiana Assicurazioni che mette a disposizione speciali coupon-ingressi omaggio personali per tutti eventi all'interno del programma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento