rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Salute

Ultimo appuntamento per il corso di ecografia ginecologica: "Un modello per molte scuole di specializzazione"

L'iniziativa formativa, in presenza ed online, con lezioni teoriche mattutine ed ecografie pomeridiane, in diretta dagli ambulatori ecografici dell’ospedale di Forlì, prevedeva tre appuntamenti, tutti nel nosocomio forlivese", ricorda Savelli

E’ partito il 21 ottobre e si concluderà il 2 dicembre il corso Teorico- pratico di Ecografia Ginecologica organizzato all’ospedale "Morgagni-Pierantoni" dal dottor Luca Savelli, direttore della Unità Operativa di Ginecologia ed Ostetricia di Forlì. "Abbiamo registrato per ogni data cinquanta iscritti in presenza e oltre cinquanta iscritti online, provenienti da ogni regione italiana - spiega Savelli -. L'iniziativa formativa, in presenza ed online, con lezioni teoriche mattutine ed ecografie pomeridiane, in diretta dagli ambulatori ecografici dell’ospedale di Forlì, prevedeva tre appuntamenti, tutti nel nosocomio forlivese, previsti appunto per il 21 ottobre, l'11 novembre e il 2 dicembre".

"Organizzo questo corso da circa quindici anni (prima a Bologna e da due anni a Forlì) ed è sicuramente diventato un appuntamento fisso della ginecologia italiana, contribuendo a creare una sorta di "scuola permanente" di ecografia ginecologica, assunta come modello da molte scuole di specializzazione - ricorda -. Attualmente a Forlì abbiamo medici in formazione provenienti da tre scuole di specializzazione italiane, oltre a quella di Bologna".

"L’ecografia transvaginale - conclude Savelli - rappresenta l’esame cardine della diagnosi, e la gestione di tutte le patologie ginecologiche. Abbiamo voluto organizzare questo corso per consentire un aggiornamento rapido dei concetti teorici e dei trucchi pratici per lo specialista ambulatoriale e ospedaliero in maniera tale da divenire in breve tempo esperti nella diagnostica ecografica.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo appuntamento per il corso di ecografia ginecologica: "Un modello per molte scuole di specializzazione"

ForlìToday è in caricamento