Ultimo atto del sindaco Drei: arrivano 9 milioni che sbloccano una serie di cantieri

Una “manovra” di circa 9 milioni di euro per finanziare una serie di progetti immediatamente cantierabili. E' di fatto l'ultimo atto significativo dell'amministrazione guidata da Davide Drei

Una “manovra” di circa 9 milioni di euro per finanziare una serie di progetti immediatamente cantierabili. E' di fatto l'ultimo atto significativo dell'amministrazione guidata da Davide Drei. La proposta di delibera sarà votata giovedì in Consiglio comunale e permetterà di sbloccare le risorse per una serie di iniziative su diversi progetti. Le risorse sono certe e provengono dall'avanzo di bilancio che una recente normativa rende in parte spendibili. Attualmente il Comune di Forlì ha in cassa circa 35 milioni di euro accantonati, frutto di “divieti di spesa” accumulati negli ultimi anni in base alle leggi di finanza pubblica. Circa 28 di questi milioni sono ora utilizzabili, tra fondi liberi e fondi vincolati a determinate finalità.

Nell'ambito di questo importo il Comune di Forlì ha deciso di impiegare subito 9 milioni e 172 mila euro per una serie di progetti: i principali sono il completamento del recupero di palazzo Albertini, con 500 mila euro di compartecipazione su un milione totale per riportare le esposizioni nello storico edificio di piazza Saffi e un “urban center”, altri 736mila euro (sempre come compartecipazione) vanno al Foro Boario e questi permetteranno il recupero totale della struttura. Un altro mezzo milione di euro vanno ad un progetto cofinanziato, per circa un milione di euro, per realizzare un centro sportivo polivalente di ciclismo e rugby di fianco all'isola ecologica in via Mazzatinti. Altri 110 mila euro vanno agli spogliatoi del campo Gotti e 370 mila alla Casa della Legalità. 

Altre risorse vengono destinate a progetti già finanziati con la vendita degli immobili del Comune, e quindi collegati a fondi meno prevedibili. Per cui sono certe ora le risorse da destinare al piano della mobilità integrata, che prevede numerosi interventi per la mobilità sostenibile, ed ancora alle manutenzioni stradali, alla videosorveglianza,  ai contributi ai gestori degli impianti sportivi, interventi in centro storico (in particolare nei percorsi tra piazza Saffi e il San Domenico e nel recupero del palazzo del Merenda). Altri interventi sono a beneficio del verde della parte antica del parco della Resistenza (170 mila euro) e della Rocca di Ravaldino (100mila euro). Drei parla di “ultimo atto importante della mia amministrazione”. Tra questi cita anche l'impegno per 50mila euro per prendersi in carico dell'info-point turistico all'aeroporto Ridolfi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

  • Far west nella notte in centro storico a Forlimpopoli, i banditi assaltano un Bancomat

Torna su
ForlìToday è in caricamento