Cronaca

A San Mercuriale l'ultimo saluto a Ivano Benazzi, papà del Bar della Posta: "Viveva per il prossimo"

Le esequie sono state celebrate da don Enrico Casadio, che ha ricordato l'attenzione di Benazzi verso il prossimo

La basilica di San Mercuriale ha dato l'ultimo saluto ad Ivano Benazzi, lo storico barista del Bar della Posta scomparso venerdì scorso all'età di 75 anni. Le esequie sono state celebrate da don Enrico Casadio, che ha ricordato l'attenzione di Benazzi verso il prossimo e la figura dell'oste con i fianchi cinti dal grembiule. "Viveva per gli altri e grazie agli altri", ha detto sacerdote dal pulpito in un passaggio dell'omelia. Anche don Enrico ha citato Benazzi come il papà del Bar della Posta, rievocando la preparazione dei panini e la disponibilità verso gli altri. 

"E' venuto a mancare un grande amico di Confcommercio al quale siamo molto affezionati - sono le parole del direttore di Ascom Forlì, Alberto Zattini -. Ivano ha dedicato un'intera vita all'attività sindacale dell'associazione. E' stato per oltre quarant'anni presidente della Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, portando sempre avanti con passione e determinazione le ragioni della categoria. Negli anni 2000, per due mandati, è stato presidente dell'associazione quando venne a mancare Adolfo Trevi. Coprì l'incarico nonostante trascorresse 14 ore dietro il banco del Bar della Posta e lo ha fatto con grandissimo impegno e passione. Chi lo conosceva lo ricordava come una bravissima persona. Ho un ricordo meraviglioso di Ivano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A San Mercuriale l'ultimo saluto a Ivano Benazzi, papà del Bar della Posta: "Viveva per il prossimo"

ForlìToday è in caricamento