Cronaca

Monica Bandini, aperta la camera ardente: l'ultimo saluto nella sua Villagrappa

Venerdì ci sarà un tributo alla 56enne, senza funzione religiosa, con il corteo funebre che raggiungerà l'abitazione della ciclista forlivese, a Villagrappa

Si terrà venerdì mattina l'ultimo saluto a Monica Bandini, l'ex campionessa del mondo di ciclismo scomparsa lunedì a seguito di un malore nel suo podere di Villagrappa. Giovedì mattina è stata aperta la camera ardente allestita alla camera mortuaria dell’ospedale "Morgagni-Pierantoni". Venerdì ci sarà un tributo alla 56enne, senza funzione religiosa, con il corteo funebre che raggiungerà l'abitazione della ciclista forlivese, a Villagrappa. Successivamente la salma sarà cremata a Cesena.

Nata a Faenza nel 1964, Bandini aveva iniziato l’attività agonistica nel 1980. Nella sua carriera, tre medaglie in altrettante edizioni consecutive del Campionato del mondo, tutte ottenute nella crono a squadre: il bronzo a Villach nel 1987, l’oro a Renaix nel 1988 e l’argento a Chambery nel 1989. Tante le manifestazioni d'affetto da parte del mondo delle istituzioni e dello sport. Il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, l'ha dipinta come "un grande esempio di impegno, tenacia, professionalità e infinita passione per il ciclismo".

Immagine dal portale del Panathlon Forlì

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monica Bandini, aperta la camera ardente: l'ultimo saluto nella sua Villagrappa

ForlìToday è in caricamento