menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'altra azienda sposa il progetto "Romagna Cardio Protetta": installati oltre 200 defibrillatori in provincia

Si tratta di uno strumento, che, grazie ad un tempestivo intervento entro cinque minuti dalla perdita di coscienza, aumenta in modo rilevante la probabilità di sopravvivenza dell’individuo

L'azienda "Fase Service" sposa il progetto "Romagna Cardio Protetta" del gruppo Medoc, dotandosi di un defibrillatore semiautomatico. Il dispositivo salvavita è stato installato nello stabilimento di Forlì in Via Talete, diventando così un punto Dae di cardio protezione. Si tratta di uno strumento, che, grazie ad un tempestivo intervento entro cinque minuti dalla perdita di coscienza, aumenta in modo rilevante la probabilità di sopravvivenza dell’individuo.

Fondamentale in questo progetto è l’attività del Centro 118 dell’Ausl Romagna, che, oltre alle note attività di pronto intervento, sta realizzando una mappatura di tutti i defibrillatori sul territorio per creare una rete e un’informazione dei cittadini, orientata a sviluppare la loro formazione sul territorio. Ad oggi con "Romagna Cardio Protetta" sono stati inseriti oltre 200 defibrillatori in aziende, palestre, scuole, edifici pubblici e privati della provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento