menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un autunno triste per il teatro. Città di Ebla sospende tutte le attività programmate

"Rimandiamo questi appuntamenti a tempi più consoni. Faremo di tutto per tener viva la fiamma legata alla necessità dell'esperienza dal vivo anche in questi tempi bui" afferma l'associazione forlivese

Avrebbe dovuto debuttare il 6 novembre a Genova la nuova produzione dell'Associazione culturale forlivese Città di Ebla, con Marco Foschi protagonista di uno spettacolo ispirato al romanzo Il dottor Semmelweis di Louis-Ferdinand Céline. E invece il lockdown ha cambiato tutti i programmi sospendendo tutte le attività teatrali.

"Il nostro autunno, dedicato alla memoria di Frie Leysen, avrebbe visto succedersi, negli spazi del Diagonal Loft, Mariangela Gualtieri, Claudia Castellucci, Silvia Camporesi e Angela Vettese. Inoltre, nel carcere circondariale della città di Forlì, avremmo ospitato Pax Paloscia per dipingere la parete della sala riunioni con soggetti immaginati grazie agli spunti forniti dalle donne detenute presenti nella struttura", riferisce Città di Ebla.

"Tutto questo non è possibile - continua l'associazione -. Ma è frutto di un accorato lavoro che abbiamo svolto a vario titolo insieme alle artiste e agli artisti che abbiamo citato. Stringendoci assieme a tutti coloro che seguono il nostro lavoro rimandiamo questi appuntamenti a tempi più consoni, promettendovi che faremo di tutto per tener viva la fiamma legata alla necessità dell'esperienza dal vivo anche in questi tempi bui".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento