rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Scuola / Galeata

Un collegamento col mondo imprenditoriale: nasce al "Vassallo" il Comitato Tecnico Scientifico

. Negli anni il “Vassallo” ha sempre creduto e sviluppato la sinergia con il mondo produttivo e con questo atto viene formalizzato l’effettivo impegno delle aziende ad entrare attivamente nella formazione degli studenti

Nasce il Comitato Tecnico Scientifico che renderà possibile una collaborazione più stretta con il mondo imprenditoriale. Negli anni il “Vassallo” ha sempre creduto e sviluppato la sinergia con il mondo produttivo e con questo atto viene formalizzato l’effettivo impegno delle aziende ad entrare attivamente nella formazione degli studenti. Già dalla prima riunione si cercherà di creare dei gruppi di lavoro su diversi temi ma il più urgente sarà redigere la programmazione didattica insieme ai rappresentanti dell’imprenditoria locale rimanendo all’interno delle linee guida nazionali ma adeguandosi ai fabbisogni territoriali e all’emergere di nuove professionalità.

Al centro dell’interesse ci sono gli studenti e il loro futuro. Soprattutto negli istituti professionali è essenziale personalizzare la didattica e l’offerta formativa seguendo le naturali propensioni degli studenti. Allo stesso tempo, è di fondamentale importanza poter rispondere in maniera efficace alle esigenze formative delle imprese che sono in costante aggiornamento e modernizzazione. Un progetto ambizioso e pilota per il territorio romagnolo sarà il sistema “duale” di ispirazione tedesca. Sarà attivato immediatamente uno studio di fattibilità con i vari stakeholders territoriali.

Infatti, all’interno del Comitato Tecnico Scientifico ci sono in maggioranza membri esterni all’Istituto. Una scelta coraggiosa che denota come l’Istituto abbia voglia di mettersi in gioco e abbia come priorità stare al passo con i tempi. I componenti del Comitato sono ventidue. La composizione del Comitato Tecnico Scientifico è stata esposta durante il convegno organizzato dall’Istituto il primo dicembre presso Rocca delle Caminate. Erano presenti i sindaci e i rappresentanti delle maggiori realtà aziendali del territorio, le associazioni di categoria, i sindacati e vari funzionari degli Enti che quotidianamente si occupano di istruzione e di servizi sociali.

Il primo intervento è stato riservato al Presidente di Romagna Acque Tonino Bernabè che sarà uno dei membri del Comitato Tecnico Scientifico. L’azienda totalmente pubblica, è da sempre un volano per lo sviluppo economico, sociale e culturale delle comunità in cui opera. Il modello di Romagna Acque può funzionare anche per le scuole ed è di riferimento. Centralizzare i servizi nelle grandi città, svuotando le piccole realtà, non è più sostenibile sia dal punto di vista ambientale che etico. Gabriele Nuzzolo, docente Funzione Strumentale dei Pcto dell’Istituto “Vassallo”, ha curato la presentazione dell’Istituto rimarcando che nessun diplomato è in cerca di occupazione e che le aziende sono in costante ricerca di manodopera specializzata. Quasi una richiesta di lavoro su cinque non trova un candidato adeguato.

La drigente scolastica Maura Bernabei ha esposto il regolamento del Comitato Tecnico Scientifico, ne ha descritto le funzioni e infine ha elencato i membri che ne fanno parte. Secondo la programmazione dei lavori, l’insediamento avverrà a febbraio 2023 e saranno previste riunioni a cadenza trimestrale. La durata del Cts è di tre anni. Massimo Perazzoni, dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Forlì, ha presentato le potenzialità del progetto: “I percorsi dell’Istruzione Professionale si basano su uno stretto raccordo della scuola con il mondo del lavoro e delle professioni, si ispirano ai modelli europei e si caratterizzano per la possibilità di personalizzare i percorsi stessi”. Un’altra opportunità per l’Istituto sarà l’istituzione di “laboratori territoriali” all’interno delle aziende. Grazie a questo progetto, le aziende diventeranno vere e proprie “agenzie formative” Al termine della presentazione, molti Amministratori del territorio, rappresentanti di associazioni di categoria e sindacati e imprenditori hanno riconfermato il loro sostegno al progetto e la voglia di collaborazione con il mondo della scuola.

La composizione del Comitato Tecnico Scientifico

1. Presidente del CTS – Dirigente Scolastica – Maura Bernabei
2. Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi – Letizia Riganti
3. Referente di plesso – Enrico Peperoni
4. Componente Nucleo Interno di Valutazione – Angelo La Ferrera
5. Funzione Strumentale PCTO – Gabriele Nuzzolo
6. Ufficio Stampa e Rapporto con gli Enti – Giorgio Frassineti
7. Referente delle discipline di indirizzo – Annalisa Spagnoli
8. Ufficio Scolastico Territoriale – Massimo Perazzoni
9. Esperto del mondo del lavoro, già docente – Angelo Rustignoli
10. Rappresentante dei genitori – Andrea Francisconi
11. Romagna Acque Società delle Fonti – Tonino Bernabè
12. Camera di Commercio della Romagna Forlì, Cesena e Rimini – Alessandra Roberti
13. Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro
14. CGIL, CISL e UIL – Maria Giorgini
15. Confcooperative – Mirco Coriaci
16. CNA e Confartigianato
17. Un referente del mondo universitario
18. Pollo del Campo, Avi coop., gruppo Amadori – Luca Boattini
19. Sermec – Giovanni Ricci
20. Cangialeoni’s Group – Laura Cangialeoni
21. Sacmi Carpmec, Tecnos – Walter Tontini
22. Technologica – Franco Sassi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un collegamento col mondo imprenditoriale: nasce al "Vassallo" il Comitato Tecnico Scientifico

ForlìToday è in caricamento