menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Dirigibile di solidarietà per la ricostruzione in Emilia

L’esperienza teatrale del “Dirigibile” non è utile solo a contrastare l’emarginazione sociale e promuovere una migliore qualità della vita dei pazienti psichiatrici, ma genera anche solidarietà

L’esperienza teatrale del “Dirigibile” non è utile solo a contrastare l’emarginazione sociale e promuovere una migliore qualità della vita dei pazienti psichiatrici, ma genera anche solidarietà. L’intero ricavato, pari a circa 500 euro, dello spettacolo “Volando sul pregiudizio”, allestito il 19 ottobre dalla “Compagnia fuori di banco”, nata dall’incontro fra pazienti-attori del Centro Diurno Psichiatrico del Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’Ausl di Forlì, diretto dal dottor Claudio Ravani, e studenti del Liceo Classico “G.B. Morgagni” di Forlì, è stato, infatti, interamente devoluto alla ricostruzione post-terremoto in Emilia.

La donazione rientra nell’ambito dell’iniziativa promossa dal comitato regionale Fita (Federazione italiana Teatro amatori) Emilia-Romagna, che, martedì 22 gennaio, ha organizzato proprio a Forlì una serata durante la quale sono stati raccolti 745 euro. Tale cifra verrà messa a disposizione del progetto avviato da Fita nazionale a favore del Comune di Luzzara per la ricostruzione di un ex scuola elementare, affinché ritorni quel luogo di aggregazione e iniziativa artistica che era prima di essere distrutta dal sisma del maggio scorso.

La rappresentazione portata in scena dalla “Compagnia fuori di banco” è stato l’atto conclusivo del progetto “Un palcoscenico per tutti”, promosso dal Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell'Ausl di Forlì, dal Liceo Classico "G.B. Morgagni", e dal Centro Diego Fabbri di Forlì, con la collaborazione della Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, Università di Bologna, sede di Forlì, allo scopo di valorizzare esperienze di produzione artistica relative alla salute mentale, in particolare le dinamiche volte alla promozione e integrazione dell’esperienza teatrale realizzata all’interno del Centro Diurno Psichiatrico, coordinato dalla dottoressa Paola Longhi, con le realtà operanti sul territorio, in primis gli Istituti Scolastici Superiori.

Con questo progetto si è cercato di privilegiare l’elaborazione di esperienze teatrali come strumento di contrasto all’emarginazione sociale e occasione per promuovere una migliore qualità della vita dei pazienti, sensibilizzando contemporaneamente gli studenti su un tema sociale rilevante e favorendo pertanto lo sviluppo di una cultura dell’integrazione e dell’emancipazione delle varie “diversità”. Lo spettacolo “Volando sul pregiudizio” nasce proprio dal laboratorio teatrale fra “Il Dirigibile”, compagnia formata da ospiti e operatori del Centro Diurno Psichiatrico del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl di Forlì, e i ragazzi del liceo classico “G.B. Morgagni” di Forlì, realizzato, per il secondo anno scolastico consecutivo, dai registi prof. Luigi Impieri e Michele Zizzari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento