rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cultura

Un libro per le scuole: l'Infanzia delle Suore Francescane sposa il progetto "Io leggo perchè"

Anche le scuole e le biblioteche della città partecipano alla campagna

Costruire con i libri il mondo del futuro. Questo l'obiettivo di "Io leggo perché", l’iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche, promossa dall’ Associazione Italiana Editori (Aie) e che si svolge dal 5 al 13 novembre: in questi nove giorni tutti possono andare nelle librerie aderenti e donare un libro per le biblioteche delle scuole.

Anche le scuole e le biblioteche della città partecipano alla campagna. "Aderendo a questa proposta nutriamo il nostro bottino librario di anno in anno con testi a dir poco sorprendenti - spiegano l’equipe educativa della Polo d’infanzia 2-6, Suore Francescane, e Simona Savini - maestra e coordinatrice didattica della scuola e appassionata lettrice -. Questo avviene attraverso l' incontro tra due realtà essenziali per ogni istituzione scolastica: le famiglie e le librerie".

Favorire la bibliodiversità

"A permettere la bibliodiversità è la collaborazione con le librerie - principalmente indipendenti e di quartiere, ma anche con le grandi catene - con una spiccata "personalità a scaffale - viene rimarcato -. Sono i librai competenti e affidabili che garantiscono qualità e la bibliodiversità: sono i nostri fari nello scegliere un buon libro. Promuovere la lettura per noi è come intessere una trama :occorre interesse e volontà, sinergia con la città, formazione professionale, capacità comunicativa per arrivare ai genitori nell'intento di far scoccare in loro la stessa "scintilla pro lettura" che muove noi insegnanti ogni giorno, quando dedichiamo tempo e cura a tutto ciò che ruota attorno al mondo del libro".

Lettura e tecnologia

Inoltre, viene annunciato, "partirà la seconda stagione di “Ti Racconto una Storia”, il nostro progetto di audioletture pubblicate su Spotify, curate settimanalmente dai nonni della nostra scuola: questo favorire l' oralità e la relazione intergenerazionale".

Il prestito libraio settimanale

"Visto il patrimonio librario posseduto da una realtà educativa storica come la nostra, anche quest’anno abbiamo organizzato il prestito libraio scolastico settimanale - viene reso noto -: si basa solo su volumi affascinati e meritevoli, suddivisi per fasce d'età". 

La mostra fotografica

Dalla passione per la lettura "viene spontanea l' idea di concludere l'anno scolastico promuovendo una Mostra Fotografica intitolata "Io e il Libro" , esprimendo il rapporto libro - bambino e nella quale i genitori saranno i fotografi di questi scatti, spesso rubati alla quotidianità domestica".

Esempio virtuoso

"Siamo orgogliose che il nostro polo d'infanzia sia stato citato nella recente pubblicazione Fism regionale 2022 dal titolo “Rigenerazioni” come virtuoso esempio di buone pratiche diffuse, anche volte a favorire l' avvicinamento al libro e alla lettura: un traguardo importante frutto di anni di voci appassionate a favore della narrazione", viene evidenziato. Le maestre ricordano infine che "non importa essere genitore o familiare per poter donare un libro a una scuola aderente all’iniziativa "Io Leggo Perché": basta avere a cuore che un buon libro arrivi tra le mani di un bambino e che una voce glielo legga. Al resto pensa il libro stesso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un libro per le scuole: l'Infanzia delle Suore Francescane sposa il progetto "Io leggo perchè"

ForlìToday è in caricamento