menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un nuovo primario per Cesena e Forlì: "La Neurologia non è solo ictus, qui per implementare i servizi"

Quarantatrenne, brianzolo, Marco Longoni si presenta: "In corso ricambio generazionale, giovani primari che danno nuova linfa all'Azienda"

Giornata di presentazione per il dottor Marco Longoni, fresco di nomina come nuovo primario del reparto di Neurologia degli ospedali Bufalini di Cesena e Morgagni di Forlì. Ad introdurlo il direttore sanitario di Ausl Romagna Stefano Busetti: "La sua nomina rappresenta una svolta all'interno della nostra azienda. Può dirsi completato il percorso iniziato alcuni anni fa, di copertura dei primariati scoperti. Ma l'insediamento del dottor Longoni rappresenta anche un ulteriore tassello per quanto riguarda la stroke unit, il centro d'urgenza che cura la patologia di migliaia di cittadini". "Infine - conclude Busetti - questa nomina è un altro passo avanti nel riordino dell'assetto ospedaliero nell'ottica di una struttura unica di Neurologia per Cesena e Forlì".

Carlo Lusenti, direttore ad interim del presidio ospedaliero di Cesena sottolinea come "il nuovo primario si è già perfettamente integrato nella struttura mostrando una grande capacità umana e professionale". Quarantatre anni "brianzolo" come sottolinea subito, il dottor Marco Longoni si è laureato in Medicina e Chirurgia, con lode all'università Bicocca di Milano. Una carriera iniziata all'ospedale San Gerardo di Monza, e un periodo molto importante trascorso in Germania presso la Stroke Unit e la terapia intensiva neurologica del dipartimento dell'Università di Heidelberg.

"La neurologia non è solo ictus - rimarca subito Longoni - la popolazione invecchia e aumentano le criticità. La struttura si sta organizzando per formare una rete che sia in grado di gestire le demenze, creando una sinergia con le associazioni del territorio. La prospettiva è aumentare la casistica ed essere centro Hub per tutti e quattro i presidi ospedalieri. Mi sento fortunato ad aver trovato alla mia età, una collocazione in una struttura, in cui trovo una macchina già ben funzionante, ma l'obiettivo è ovviamente implementare i servizi". Nel corso della sua attività professionale il dottor Longoni ha sviluppato competenze specialistiche in particolare nella gestione delle patologie ad alta complessità quali le malattie celebro-vascolari.

VIDEO - Il nuovo primario: "Come affrontiamo gli ictus"

La struttura unitaria di Neurologia di Cesena e Forlì assicura prestazioni di diagnosi e cura (nel 2018) a 1258 pazienti con 58mila prestazioni ambulatoriali erogate. E' dotata di 17 posti letto (4 di Stroke Unit) al Bufalini e 18 posti letto al Morgagni di Forlì. Il nuovo primario si sofferma sui 4 posti letto di Stroke Unit, un servizio che Longoni vuole incrementare e implementare: "Si tratta di casi di ictus iper acuti che vengono monitorati attraverso un collegamento a un monitor che rileva in tempo reale la situazione. l'infermiere ha la possibilità di monitorare i parametri vitali ma anche i medici da remoto, attrverso un collegamento video, è possibile vedere il paziente". "E' in atto un ricambio generazionale - conclude Lusenti, direttore del presidio ospedaliero cesenate - che vede in prima linea primari di 40-50 anni, che danno nuova linfa all'azienda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento