menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un quartiere "trasloca" e lascia il centro per la periferia est, cambio topografico per circa 7.200 abitanti

Un quartiere di Forlì “trasloca” dal centro per andare nella periferia est. E' l'atto “topografico” che si accinge ad approvare il consiglio comunale di giovedì prossimo

Un quartiere di Forlì “trasloca” dal centro per andare nella periferia est. E' l'atto “topografico” che si accinge ad approvare il consiglio comunale di giovedì prossimo, su richiesta stessa del quartiere interessato. Il territorio comunale, dopo l'abolizione delle circoscrizioni, è stato suddiviso in 42 quartieri, che hanno dei loro organi (gratuiti) tra cui un presidente e un consiglio. I quartieri, per rapportarsi meglio con l'amministrazione comunale, sono stati poi raggruppati in “zone”, che sono cinque: centro, zona nord, zona est, zona sud, zona ovest, con loro coordinatori. 

La richiesta di “cambiare famiglia” proviene da uno dei più popolosi quartieri della città, il quartiere “Grandi Italiani – Musicisti”, che conta circa 7.200 abitanti. Tale quartiere è delimitato da viale Matteotti, viale Roma, viale Gramsci e la ferrovia e raggruppa grossomodo il quartiere intorno alla stazione ferroviaria. Il quartiere ha chiesto la “secessione” dalla “zona centro”, per aggregarsi alla “zona est”. La zona centro in questo modo torna nell'alveo dei confini del centro storico, con i suoi quattro storici quartieri: Schiavonia-San Biagio, Porta San Pietro, Cotogni e Ravaldino, per un totale di circa 17.000 abitanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento