Una brusca frenata accende la lite tra due automobilisti: botte davanti a bimbi e moglie in gravidanza

Entrambi i contendenti hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari e si sono riservati reciproche querele

Un'improvvisa frenata. E' questa la causa di una violenta lite avvenuta nella tarda mattinata di lunedì lungo viale Vittorio Veneto, nei pressi del controviale che serve la via Ciani e l’accesso agli esercizi commerciali della zona. Protagonisti della furiosa discussione, che ha visto coinvolti numerosi spettatori, due cittadini stranieri. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Volante dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Forlì, i due automobilisti  procedevano nello stesso senso di marcia lungo il controviale Vittorio Veneto. Improvvisamente il primo conducente ha fernato bruscamente, col secondo costretto ad una repentina frenata per evitare il tamponamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due conducenti, entrambi di origine marocchina e residenti in città, hanno iniziato ad inveire l’uno contro l’altro, fino a giungere alle mani, il tutto alla presenza dei rispettivi familiari. Le due famiglie erano composte in un caso da marito, moglie e due bimbi in tenera età, nel secondo caso da marito e moglie in gravidanza. Sul posto è intervenuta anche una ambulanza del 118, perché era stata segnalata la presenza di una persona a terra. Entrambi i contendenti hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari e si sono riservati reciproche querele. Anche la donna in gravidanza è stata soccorsa per lo stato ansioso derivante dalla situazione ingeneratasi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento