Una casa molto speciale a San Leonardo: al via una raccolta fondi per creare una filiera agricola sostenibile

Al via su Produzioni dal Basso la campagna di crowdfunding di CavaRei, obiettivo realizzare all’interno di una proprietà a San Leonardo in Schiova, in provincia di Forlì-Cesena, un laboratorio socio-occupazionale

E’ partita la campagna di crowdfunding di CavaRei, impresa sociale romagnola fondata nel settembre 2018, a seguito della fusione di due cooperative sociali che offrono servizi per la disabilità da oltre 30 anni e che si prende cura di 135 persone disabili, situate nelle 5 sedi principali, due con funzione residenziale e le altre tre dedicate alla riabilitazione e all’inserimento lavorativo. Oggi di CavaRei fa parte anche “Casa San Leonardo”, una casa molto speciale che sorge a San Leonardo in Schiova, vicino a Forlimpopoli, in provincia di Forlì-Cesena, acquistata nel 1996 da alcune famiglie che condividevano lo stesso sogno: regalare un futuro ai propri figli disabili.

Nel corso del tempo, la casa (circondata da un appezzamento di terra di circa 1,5 ettari) è diventata più grande, potendo ospitare fino a 20 persone. Una parte del terreno è stata piantumata e presto diventerà un piccolo bosco, che produrrà una grande quantità di ossigeno, mentre l’altra parte è dedicata alle erbe aromatiche. Ed è proprio qui che, grazie alla campagna di raccolta fondi lanciata da Cavarei su Produzioni dal Basso - prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation - 5 persone fragili potranno lavorare le erbe aromatiche, creando una filiera agricola sostenibile e a km 0, dal campo alla vendita. Ma c’è di più: se il progetto raggiungerà il 30% del budget obiettivo - fissato a 10mila euro - verrà cofinanziato da Itas Mutua.

Marcello Casamenti, agente Itas di Forlì esprime la sua soddisfazione: "E' un onore, per l'agenzia di Forlì, essere al fianco di CavaRei in questa bellissima iniziativa. Essere agenti di Itas Mutua, oltre che professionisti del settore assicurativo, significa anche essere vicini alle nostre comunità e cercare assieme ai nostri soci assicurati gli strumenti migliori per sviluppare il benessere dei territori in cui viviamo.  Lo strumento della campagna a favore di CavaRei è il Crowdfunding, una soluzione innovativa che potrà essere utilizzata, anche in futuro, a supporto della rete agenziale in progetti analoghi. In questo senso non va dimenticata la neonata Associazione Itasolidale (costituita dagli agenti, dai dipendenti e dalla stessa Compagnia) che, in quanto Ente Filantropico, rivestirà un ruolo fondamentale nel sostegno di iniziative legate ai territori, alle associazioni di volontariato ed al terzo settore in genere".

Itas Mutua crede molto in questo progetto: grazie al crowdfunding, infatti, sarà possibile non soltanto realizzare un vero e proprio laboratorio socio-occupazionale, dotandolo anche dell’attrezzatura agricola adeguata, ma anche – e soprattutto – concretizzare quel sogno iniziato 24 anni fa, offrendo una reale opportunità di lavoro e di inclusione alle persone diversamente abili.  Per scoprire il progetto: https://www.produzionidalbasso.com/project/casa-san-leonardo-coltiviamo-idee-per-dare-futuro-alle-persone-fragili/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un'auto in sorpasso, sciagura in via Del Partigiano: ciclista perde la vita

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento