menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una colata di bianco elegante per il nuovo appuntamento con la Cena in Bianco

Dove? Verrà svelato solo all'ultimo. Un indizio? Sarà un luogo del centro storico. Nel frattempo recuperate un vestito elegante e il servizio buono, tutto rigorosamente bianco

Ritorna a Forlì l'elegante appuntamento con la “Cena in Bianco”, un evento gratuito e aperto a tutti, che si terrà venerdì 17 giugno in un luogo del centro storico che verrà svelato soltanto pochi giorni prima dell'evento. Il format di questa cena, che l'anno scorso si è svolta nel parcheggio antistante i Musei San Domenico, ha regole ben precise: per partecipare è necessario inviare una mail all'indirizzo cenainbiancoforli@gmail.com, indicando il numero di partecipanti.

L'evento è gratuito ed esteso a tutte le età, completamente apolitico e aconfessionale: non vi sarà nessuna presenza di barriere e chiusure che impediscano ai passanti di curiosare; il luogo dell'evento è tenuto segreto fino all'ultimo; ognuno dei partecipanti deve portarsi da casa tutto l'occorrente sia tavolo (quadrato o rettangolare in modo da poterne unire diversi), sedie, tovaglia e stoviglie, tutto rigorosamente bianco, che il cibo e le bevande; sono consentiti come materiali la ceramica e la stoffa ma non la plastica, la carta e le lattine; rispettare la cura e la pulizia del luogo, pulire e portare via i rifiuti e ciò che avanza; ed infine procurarsi abiti da sera eleganti total white.

L'idea di questa cena non convenzionale si ispira alla Parigi di fine anni '80 dove nacque la prima "Dîner en blanc", una vera e propria istituzione per i francesi giunta fino ai giorni d'oggi: la cena in bianco è un evento che si ripete in Francia tutti gli anni riscuotendo ampio successo ed ora ha spopolato a livello internazionale ed è approdata anche in Italia.

“I motivi che ci hanno spinto a ripresentare tale evento sono stati molteplici - dice l'associazione di promozione sociale Un Secco No che, in collaborazione con Admo Emilia-Romagna e con il patrocinio del Comune di Forlì, ha organizzato la cena -. Primo fra tutti è stata la forte adesione riscontrata nel 2015, segno che i cittadini di Forlì hanno colto l'esigenza di riappropriarsi degli spazi urbani e di creare aggregazione, al di là delle diversità. Vogliamo dare nuovamente l'occasione alla città di vivere un momento di socializzazione in maniera differente, senza stereotipi e pregiudizi”. “Si è scelto anche quest'anno di dare all'evento uno stampo contro la discriminazione, sfruttando la simbologia del colore bianco, puro e inclusivo, libero da appartenenze ideologiche e politiche, al fine di trasmettere ad ogni partecipante fiducia nel prossimo e nel mondo, quel mondo che ha esigenza di adattarsi al cambiamento e di vivere la diversità per ciò che è, una ricchezza”, concludono gli organizzatori. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento