Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

"Una fontana per far giocare i bimbi in estate": servono 34mila euro, parte la raccolta fondi online

L'asp ha lanciato sulla piattaforma online Ginger una raccolta fondi per realizzare una fontana ludica

Se si chiede ad un bambino con che cosa vorrebbe giocare in una calda giornata estiva, molto probabilmente risponderà: “con l’acqua”. L'asp "Le Case Franche", che ha in gestione un piccolo parco pubblico a San Martino in Villafranca di cui viene curato la manutenzione e l’arredamento, ha lanciato sulla piattaforma online Ginger una raccolta fondi per realizzare una fontana ludica. Bisognerà raccogliere entro il 31 dicembre 34.250 euro.

Negli anni passati "LeCaseFranche" hanno realizzato per il piccolo parco un percorso sensoriale e due capanne ad intreccio. "Parlando con i bambini che frequentano il parco ed ascoltando i loro desideri ci siamo accorti che mancava il divertimento con il refrigerio estivo - spiegano dall'asp -. Perché qui gli alberi, piantati da vivaio regionale tre anni fa, ancora tanta ombra non la fanno".

"Il nostro Cohousing non nasce solo con l'obiettivo della reciprocità, della cooperazione e della riscoperta dell'importanza di un buon rapporto di vicinato tra i propri abitanti, ma anche e soprattutto con l'intento di portare una buona ricaduta sul territorio in termini di servizi, opportunità e collaborazioni - viene aggiunto -. Per questo abbiamo inserito l'idea della fontana ludica nel contesto abitativo in cui ci troviamo: con questo progetto vorremmo davvero fare la differenza per gli abitanti della zona".

"Lontani diversi chilometri dal mare e dal primo fiume balneabile, scegliamo di regalare ai più piccoli questa occasione di svago sostenibile - viene rimarcato -: in questo modo i bambini potranno provare, con accesso libero e consentito a tutti, attività emozionanti legate all'elemento acqua, oltre a mitigare la calura presente nella nostra città nei mesi estivi. In questo periodo soprattutto, dopo tante privazioni a cui sono stati sottoposti i più piccoli, ci è sembrato utile e doveroso pensare ai loro desideri".

Ma il costo di tale opera non è irrisorio: "Per questo abbiamo bisogno dell'aiuto di tutte le persone che hanno a cuore il divertimento dei più piccoli per raggiungere l'obiettivo economico che ci hanno preventivato (34.250 euro, che comprendono le spese progettuali e d’impianto, le opere edili, oneri amministrativi e altro)". A questo scopo è stata avviata una raccolta fondi pubblicata online sulla piattaforma Ginger: "Se alla chiusura della campagna, il 31 dicembre, non avremo raggiunto l’intera cifra necessaria, verranno restituite tutte le singole quote versate. Cogliamo l’occasione per ringraziare chi fino ad oggi ci ha sostenuto con il proprio contributo: ricordiamo, primi fra tutti, il Comune di Forlì, da cui abbiamo ottenuto il patrocinio, e partner come Fondazione Cariforlì, Romagna Acque e la ditta Acquaplus, a cui vanno tutta la nostra gratitudine". Chi volesse sostenere la campagna di donazioni potrà farlo online sulla piattaforma www.ideaginger.it selezionando il progetto dal titolo "In estate io gioco nella fontana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una fontana per far giocare i bimbi in estate": servono 34mila euro, parte la raccolta fondi online

ForlìToday è in caricamento