menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una nuova scuola in Kenya nel nome di don Mino Flamigni e Annalena Tonelli

Inaugurate le tre nuove aule della scuola primaria pubblica della città, voluta dalla Paolo Babini per ricordare il suo fondatore, don Mino Flamigni

Wajir, Kenia. Il solco tracciato da Annalena Tonelli ancora genera frutti. Una delegazione forlivese guidata dal vescovo Livio Corazza si è recata nel luogo della prima meta della missione africana della missionaria forlivese, uccisa il 5 ottobre del 2003 in Somalia. Rappresentanze della cooperativa sociale Paolo Babini, del Comitato lotta alla fame nel mondo e dell’associazione VolontariA, hanno inaugurato le tre nuove aule della scuola primaria pubblica della città, voluta dalla Paolo Babini per ricordare il suo fondatore, don Mino Flamigni, scomparso nel gennaio dello scorso anno all'età di 86 anni.

Tra i componenti della delegazione anche l'ex sindaco Davide Drei, che ha definito don Mino "un grande costruttore di relazioni, di cura e di opportunità per le persone, tutte. Perché le nostre comunità sono forti se non sono esclusive, e sono intimamente legate, nel pensiero e nelle azioni, alle comunità del mondo". Ad affiancare il vescovo Livio e l'ex sindaco Drei Sara Barbieri e Massimiliano Nunziatini, della cooperativa Paolo Babini, la presidente dell’associazione omonima, Antonietta Orioli, Michele Lanzoni, presidente di VolontariA, Sauro Bandi, già presidente della Caritas diocesana, e Andrea Saletti, nipote di Annalena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento