"Una Piega per lo Ior": 190 forlivesi si fanno belle di domenica contro il cancro

Chiunque, a fronte di un’offerta minima di 10 euro, poteva sottoporsi ad una piega di bellezza e contribuire allo stesso tempo al Progetto Margherita, servizio gratuito di fornitura di parrucche per aiutare le donne ad affrontare il delicato momento della caduta dei capelli

Domenica la sede Enfap di viale della Libertà 1 ha ospitato "Una Piega per lo Ior", format oramai consolidato con cui i parrucchieri volontari dell’Istituto Oncologico Romagnolo dedicano una giornata di riposo in maniera completamente gratuita per raccogliere fondi a favore delle pazienti che subiscono l’effetto collaterale più temuto dei trattamenti cui sono costrette: la calvizie. Chiunque, a fronte di un’offerta minima di 10 euro, poteva sottoporsi ad una piega di bellezza e contribuire allo stesso tempo al Progetto Margherita, servizio gratuito di fornitura di parrucche per aiutare le donne ad affrontare il delicato momento della caduta dei capelli. Lungi dall’essere una mera questione estetica, sono molte le pazienti che temono l’effetto collaterale maggiormente riconosciuto della terapia più della malattia stessa. Nel corso del solo 2019, sono state 471 le parrucche distribuite: ben più di una al giorno. Nel territorio della provincia di Forlì, che comprende anche la sede Ior di Cesena, le donne che hanno usufruito del Progetto Margherita sono 241: un numero che fa ben comprendere la necessità avvertita, anche perché una parrucca oncologica spesso presenta costi proibitivi.

"Per sostenere questo importante progetto, e fare in modo che sempre più donne possano approfittare di questa possibilità in tutta la Romagna, da qualche anno l’Istituto Oncologico Romagnolo organizza la campagna di crowdfunding “La Mia Mamma è Bellissima” - spiega il direttore generale Ior, Fabrizio Miserocchi - un’iniziativa che si pone un obiettivo di 10.000 euro di raccolta per circa 100 pazienti in più da aiutare. Tuttavia, sin dai suoi esordi, la generosità della Romagna si è dimostrata tale da arrivare a contributi per più del triplo, anche grazie al coinvolgimento dei parrucchieri del territorio, che dedicano gratuitamente il loro giorno libero a questa causa per portare “Una Piega per lo IOR” in tutte le nostre province. L’iniziativa di Forlì è stata un autentico successo: sono state 190 le donne che hanno partecipato, per un ricavato di 2.300 euro. Un bel passo avanti rispetto alla precedente edizione, quando furono 120 le pieghe realizzate per 1.300 euro di raccolta. Non posso quindi che ringraziare tutti quelli che hanno partecipato, sia i parrucchieri che le donne che hanno deciso di farsi belle di domenica per una buona causa".

I professionisti che hanno permesso la realizzazione dell’evento, alternandosi alle postazioni, sono Elena Abbruscato, Filergiti Parrucchieri; Alba Caselli, Alba Team; Alfiero Baldassini, AB Parrucchieri; Cristina Misirocchi, Cristina e Sandra; Giovanna Conficconi, Moda Capelli; Silvia Landi, Idea; Rena Landi, Tagliati x il successo; Annalisa Ranieri, Charme Acconciature; Angela Rocchi, Salone Angela Egles; Monica Locatelli, Immagine; e Sandra Castorri, Rainbow Parrucchieri. Hanno inoltre contribuito al successo dell’iniziativa anche Ribo Professional, Forno Cecchini, Forno Voglia di Pane, Piadineria Le Loverie e Fiorista Bucaneve.

piega-ior-26-01-2020-4

piega-ior-26-01-2020-4

piega-ior-26-01-2020-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna allenta le restrizioni: centri commerciali chiusi nei weekend. Negozi riaperti la domenica

Torna su
ForlìToday è in caricamento